Portale di Ateneo - Unibs.it

L'Ateneo aderisce alla campagna di Amnesty International

Il Rettore comunica di aver ricevuto dal coordinatore delle RSU di Ateneo, giovedì 7 aprile u.s., il testo di una mozione approvata dal personale tecnico e amministrativo dell’Ateneo, riunitosi in assemblea martedì 5 aprile 2016, in relazione alla nota e triste vicenda che ha riguardato il dottorando Giulio Regeni.

A tal proposito, il Rettore informa che il Senatore Buzi ha già avuto modo di esprimere l’adesione alla proposta da parte della lista di rappresentanza studentesca Studenti Per – UDU Brescia con una nota trasmessa tramite email venerdì 8 aprile 2016, così come il Senatore Ugo Giugni, nella medesima data, per conto del personale tecnico-amministrativo.

Il Rettore passa, quindi, ad illustrare il testo della mozione con cui “ci si associa alla famiglia Regeni nella ferma richiesta della verità per Giulio, dottorando presso l’Università di Cambridge, morto innocente dopo aver subito orrende torture, mentre lavorava ad una ricerca sulle organizzazioni sindacali indipendenti attive in Egitto” e ci si impegna ad assumere iniziative finalizzate ad ottenere l’adesione ufficiale dell’Università degli Studi di Brescia alla campagna di Amnesty International “Verità per Giulio Regeni”.

Il Senato unanimemente esprime il proprio parere positivo all’adesione alla mozione.

Venerdì, 15 Aprile, 2016