Portale di Ateneo - Unibs.it

Naufragio 18 aprile 2015: l’encomio del Governo al prof. Andrea Verzeletti ed alla sua équipe per l’attività medico-legale

In una lettera indirizzata al Rettore, prof. Maurizio Tira, il Prefetto Dott. Vittorio Piscitelli, Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse, ha espresso il più vivo apprezzamento per l’attività medico-legale, svolta dal prof. Andrea Verzeletti e dall'équipe del Dipartimento di Specialità Medico-Chirurgiche, Scienze Radiologiche e Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Brescia, sulle salme dei cittadini stranieri vittime del naufragio del 18 aprile 2015, nel Canale di Sicilia.

Inserito nell’ambito di un progetto interministeriale (Ministero dell’Interno, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e delle Ricerca, Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse), il lavoro dell’équipe del prof. Verzeletti ha riguardato la collaborazione nel riconoscimento e nell’identificazione dei corpi senza identità delle vittime. Il progetto ha visto il coinvolgimento anche di altre Università italiane, per le competenze afferenti sia alla patologia che alla genetica forense.

«Il lavoro svolto con grande impegno e professionalità – si legge nella lettera qui allegata – è stato di altissimo livello ed ha avuto riconoscimenti anche in ambito internazionale, tanto da essere considerato come un modello per l’Europa, in quanto esempio di “best practice”».

Martedì, 3 Gennaio, 2017