Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Piano Strategico di Ateneo

Il Piano Strategico 2017-2019 dell’Università degli Studi di Brescia

Il Piano Strategico 2017-2019 dell’Università degli Studi di Brescia è il primo dei due piani strategici triennali che verranno redatti nell’ambito del mandato rettorale 2017-2022. Questo primo Piano guarda al passato di un’Università giovane e già traguarda al 2022, che sarà l’anno di celebrazione del quarantesimo dall’istituzione. Molte delle linee di indirizzo e le scelte di fondo sono calibrate sul sessennio del mandato elettorale e saranno sottoposte a verifica critica con l’occasione della redazione del secondo piano triennale. La redazione del Piano ha richiesto sei mesi di lavoro e si è articolata nelle seguenti fasi:

  • L’attività istruttoria, svolta da una Commissione di Ateneo, presieduta dalla Pro-Rettrice Vicaria e composta da alcuni Delegati del Rettore; la Commissione ha lavorato da gennaio a maggio 2017;
  • La presentazione del documento, in forma preliminare, ai principali stakeholder interni all’Ateneo e agli Organi di governo, nel mese di maggio 2017;
  • Una riunione congiunta del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione, per la discussione e l’approfondimento del documento elaborato dalla Commissione istruttoria;
  • L’approvazione, avvenuta il 28 giugno 2017, da parte del Consiglio di Amministrazione, previa espressione di parere favorevole da parte del Senato Accademico.

Si è trattato di un percorso di messa a fuoco delle priorità strategiche dei prossimi anni per un Ateneo che vuole continuare a essere generalista, ma originalmente radicato in un territorio ricco di opportunità economiche e con un forte capitale sociale. È il percorso di un’Università che da “giovane-adulta” vuole diventare pienamente “adulta”, puntando a fare di Brescia l’Università della Lombardia Orientale, come era nelle corde del primo Ente che ha favorito a Brescia l’impianto universitario, appunto l’Ente Universitario Lombardia Orientale (EULO), e una delle prime Università italiane della sua dimensione.

Ringrazio per questo prezioso lavoro innanzitutto la Pro-Rettrice Vicaria, M. Grazia Speranza, i Delegati che hanno partecipato alla Commissione istruttoria, i componenti degli Organi di governo e dei Servizi dell’amministrazione.

Il Magnifico Rettore
Prof. Maurizio Tira