Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Presentazione Centro studi diagnosi e cura dell'Ipertensione arteriosa e del Rischio Cardiovascolare (IARC)

Il nuovo Centro di Ricerca è stato istituito con Decreto Rettorale del 31 dicembre 2013, con sede amministrativa presso il Dipartimento di Scienze cliniche e sperimentali. 
Trae le sue radici dal Centro di Studio per la prevenzione ed il trattamento dell'ipertensione arteriosa e dei fattori di rischio cardiorespiratorio, istituito con Decreto Rettorale n. 54 del 26 novembre 1993 e successiva modifica della denominazione del suddetto Centro in "Centro Studi dell'Ipertensione e dei Fattori di Rischio cardiovascolare” modificazione (Reg. XVIII N.940), che è stato sciolto.

Il principale obiettivo del Centro di Ricerca IARC è la promozione dello studio e della ricerca scientifica (sia di base che clinica) nell’ambito dell’ipertensione arteriosa e dei fattori di rischio cardiovascolare. Per conseguire tale scopo il Centro potrà:

  • sviluppare studi e progetti di ricerca sia in ambito locale che nazionale ed internazionale tesi a chiarire i meccanismi patogenetici di tali condizioni morbose, con particolare riferimento alla possibile alterata regolazione di vari sistemi biologici di controllo, capace di mantenere elevati valori pressori e alle eventuali predisposizioni su base genetica;
  • programmare ed attuare studi epidemiologici per valutare la prevalenza delle diverse patologie e sviluppare programmi di screening volti alla identificazione precoce dei soggetti a rischio;
  • sviluppare, di concerto con le diverse competenze partecipanti alle attività del Centro e in collegamento con le strutture sanitarie di vario livello (Azienda Ospedaliera, ASL, Regione), linee guida e percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali appropriati, anche al fine di razionalizzare l’impiego di risorse;
  • promuovere lo sviluppo delle conoscenze e l’applicazione di interventi terapeutici innovativi;
  • promuovere seminari e convegni di studio nazionali ed internazionali sui temi di ricerca del Centro.

L’autonomia finanziaria del Centro è garantita dal contributo versato per lameno 3 anni dall’Associazione Calendoscopio Onlus.