Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Presentazione Centro "Camillo Golgi"

Il nuovo Centro Universitario Interdipartimentale di Ricerca per la salute della donna (Camillo Golgi) è stato istituito con Decreto Rettorale del 31 dicembre 2013, con sede amministrativa presso il Dipartimento di Scienze cliniche e sperimentali.
Trae le sue radici dal Centro universitario di Studio e Ricerca per la Salute della Donna “Camillo Goldi”, istituito con Decreto Rettorale n. 301 del 9 gennaio 2009, che viene sciolto.

Il Centro di Ricerca si propone come principale obiettivo la promozione di programmi di ricerca, informazione e di educazione per favorire la conoscenza della salute della donna negli ambiti dei progressi delle Scienze biomediche e in particolare nell’ambito delle Neuroscienze, Immunologia, Oncologia e Ginecologia. Tramite un sito web dedicato, il Centro per la Salute della Donna favorirà la conoscenza e la promozione delle problematiche relative alla salute della donna e alla medicina di genere.

Direttore scientifico del Centro è la prof.ssa Maria Cristina Missale.

Le finalità scientifiche del Centro di ricerca sono quelle di:

  1. promuovere, sostenere e potenziare la ricerca sulla salute della donna, sia di base che clinica, in tutte le fasi della vita;
  2. intraprendere programmi di ricerca, informazione e di educazione per favorire la conoscenza della salute della donna negli ambiti dei progressi delle scienze biomediche e in particolare dei seguenti settori scientifici: Neuroscienze, Immunologia, Oncologia e Ginecologia;
  3. istituire rapporti con gli Osservatori per l’aggiornamento continuo dei risultati ottenuti dalle sperimentazioni cliniche condotte in Italia e nel mondo;
  4. promuovere l’interazione con la comunità delle associazioni dei malati con il mondo medico-scientifico e con le imprese produttive e distributive;

 

I Dipartimenti partecipanti all’iniziativa sono: 
Dipartimento di Scienze cliniche e sperimentali (sede amministrativa del Centro)
Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale 

La Fondazione Camillo Golgi verserà un contributo di funzionamento per almeno 3 anni.