Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Scopri il Corso di Studio

figura

SCHEDA DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN CONSULENZA AZIENDALE E LIBERA PROFESSIONE

Tipo di corso di studio: Laurea Magistrale

DipartimentoEconomia e management

Classe di laurea: LM-77 - Classe delle lauree magistrali in Scienze economico-aziendali

Durata in anni: 2

Crediti: 120

Sede: BRESCIA

Tipo di accesso: Corso ad accesso libero

Denominazione in lingua inglese: BUSINESS CONSULTANCY AND TRAINING FOR PROFESSIONALS

Frequenza: Facoltativa

Lingua: Italiano

Obiettivi formativi specifici:

I fabbisogni nell’ambito delle attività di amministrazione, programmazione e controllo sono in continuo mutamento, assumendo un ruolo sempre più critico sia all’interno delle aziende sia per i consulenti esterni.
Il corso di laurea magistrale è, quindi, indirizzato a formare giovani che possiedano:

  • approfondite ed evolute conoscenze in ambito economico-aziendale ed economico-giuridico;
  • capacità di utilizzo e sviluppo delle metodologie di analisi con particolare riguardo all'amministrazione, alla pianificazione, programmazione e controllo della gestione, al controllo interno, alla finanza, alla valutazione delle performance aziendali, alle scelte di governance;
  • padronanza delle tecniche di rilevazione, elaborazione e rappresentazione dei fenomeni aziendali, con riguardo anche a operazioni straordinarie e/o con rilievo internazionale;
  • attitudine ad affrontare tematiche connesse alla comunicazione economico-finanziaria;
  • capacità di sviluppo degli strumenti a supporto della strategia, del controllo e del governo delle imprese;
  • capacità di analisi e interpretazione dei fenomeni economici e dei loro effetti sulla gestione.

La finalità formativa è raggiunta grazie all'armonica combinazione di discipline orientate verso l'acquisizione di capacità e conoscenze che permettono di affrontare, in modo integrato, le tipiche problematiche consulenziali e professionali, queste ultime con particolare riguardo alla professione amministrativa e contabile nelle sue varie articolazioni.
È anche consigliata la partecipazione, in modo volontario, a stage e tirocini presso imprese e istituzioni economiche di vario genere.

Il percorso formativo tende a sviluppare e valorizzare le attitudini ad affrontare in modo sistematico i fabbisogni delle imprese moderne, connotate da crescente complessità: ciò avviene sia attraverso la capacità di integrazione delle conoscenze derivanti da ambiti disciplinari differenti, sia con l’individuazione e l’utilizzo dei più adeguati strumenti interpretativi a fronte della significativa dinamicità e discontinuità del contesto economico in cui le aziende operano. 

Il corso propone, sui due anni, alcuni insegnamenti comuni ma, al fine di cogliere i differenti fabbisogni espressi dal mercato del lavoro, è articolato in due percorsi formativi distinti, ognuno dei quali permette alle studentesse e agli studenti di focalizzare i propri studi su un ambito ben specifico. 

I due curricula, che si differenziano sin dal primo anno, sono Libera professione Controllo di gestione: il primo più legato all’area amministrativa, contabile e professionale; il secondo a sistemi di programmazione e controllo, funzionali alla gestione, le quali sempre più spesso attribuiscono loro un ruolo fondamentale.

  1. Percorso in Libera professione. Le tematiche proposte nel curriculum sono legate alla professione contabile e all’amministrazione delle imprese, con particolare riguardo agli strumenti di analisi delle informazioni, alle problematiche connesse alla tassazione, ai sistemi di corporate governance, alle operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, conferimenti, ecc.) e alla revisione aziendale.  
  2. Percorso in Controllo di gestione. Le tematiche proposte nel curriculum sono connesse ai sistemi di supporto alla gestione, agli scenari economici nazionali e internazionali, alla strategia e al controllo di gestione, ai principi contabili internazionali, alle crisi di impresa e ai processi di ristrutturazione, al risk management e al sistema dei controlli.   
Sbocchi professionali:

Il corso di laurea magistrale permette l'acquisizione di competenze avanzate di ordine generale e specifico nelle discipline economico-aziendali, agevolata da una formazione interdisciplinare in ambito economico-politico, giuridico e quantitativo, tali da consentire una pluralità di prospettive occupazionali. 
In particolare, gli sbocchi riguardano sia l’assunzione di posizioni interne alle varie tipologie di aziende (private e pubbliche, profit e non profit, finanziarie e non finanziarie), nell’ambito in prevalenza dell'amministrazione, del controllo e della finanza, sia lo svolgimento, dall’esterno, dell’attività consulenziale e professionale.

Più in dettaglio, l’ottenimento della laurea magistrale permette di:

  • ottenere solide basi per lo svolgimento dell'attività di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile, secondo le modalità previste dalla regolamentazione della professione;
  • svolgere l'attività di consulente aziendale su tematiche connesse alla governance, all'amministrazione, alla pianificazione strategica, alla programmazione e al controllo di gestione, alla finanza, oltre che supportare le imprese a fronte di operazioni straordinarie anche a carattere internazionale;
  • occupare posizioni di rilievo nell'ambito della Direzione amministrazione, controllo e finanza; dell'internal auditing; dello sviluppo dei processi di comunicazione economico-finanziaria;
  • operare nell'ambito delle società di revisione;
  • assumere posizioni di rilievo nelle istituzioni a supporto delle imprese e degli istituti economici in generale (associazioni di categoria, enti di ricerca, enti di sviluppo e di indirizzo delle attività economiche, organismi consultivi territoriali), con particolare riferimento alle specifiche competenze maturate.

Per quanto riguarda professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile, l'Università ha stipulato, per questo corso di laurea, una Convenzione con l'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Brescia per lo svolgimento del tirocinio in concomitanza con il percorso formativo e per l'esonero dalla prima prova scritta dell'esame di Stato. Tutte le informazioni alla pagina dedicata "Convenzione e tirocinio formativo Dottori Commercialisti"