Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Assistenza Sanitaria

E’ disponibile sul portale dell'Università degli Studi di Brescia, all’indirizzo https://www.unibs.it/assistenza-sanitaria, il nuovo sito del Corso di laurea

 

Titolo di ammissione: 

Diploma di Scuola Secondaria Superiore

Durata del corso: 

3 anni (180 crediti)

Frequenza: 

Lo studente è tenuto a frequentare il CLAS per almeno il 75% di ogni attività didattica (modulo) prevista dal piano degli studi. Le attività formative professionalizzanti ( tirocinio) richiedono il 100% della frequenza. Può essere derogato come debito da colmare l’anno successivo una percentuale di assenze al tirocinio pari al massimo del 25% del monte ore complessivo previsto dal piano degli studi.

La frequenza viene verificata dai docenti, dai tutori e dagli assistenti di tirocinio, adottando le modalità di accertamento stabilite dal CCLAS. L’attestazione di frequenza viene apposta sul libretto dello studente da un docente dell’insegnamento e/o su apposita modulistica ( per il tirocinio ), sulla base degli accertamenti effettuati.

L’attestazione di frequenza alle attività didattiche di un insegnamento è necessaria allo studente per sostenere il relativo esame.

Lo studente che non abbia ottenuto l’attestazione di frequenza per ciascuna disciplina degli insegnamenti di un determinato anno, nel successivo anno accademico è iscritto come ripetente del medesimo anno di corso, con l’obbligo di frequenza per le discipline per le quali non ha ottenuto l’attestazione di frequenza.

Obiettivi formativi specifici: 

Il Corso di Laurea si propone di formare operatori sanitari addetti alla prevenzione, alla promozione e all’educazione per la salute in grado di svolgere, con autonomia tecnico-professionale attività di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di vita e di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene e sanità pubblica e veterinaria, rivolte alla persona, alla famiglia e alla collettività.

Il laureato:

  • individua i bisogni di salute sulla base dei dati epidemiologici e socio-culturali nonché le priorità di intervento preventivo, educativo e di recupero;
  • identifica i fattori biologici e sociali di rischio ed è responsabile dell'attuazione e della soluzione degli interventi che rientrano nell'ambito delle sue competenze;
  • progetta, programma, attua e valuta gli interventi di educazione alla salute in tutte le fasi della vita della persona;
  • collabora alla definizione delle metodologie di comunicazione, ai programmi ed a campagne per la promozione e l'educazione sanitaria, anche nelle scuole;
  • concorre alla formazione e all'aggiornamento degli operatori sanitari e scolastici per quanto concerne la metodologia dell'educazione sanitaria;
  • interviene nei programmi di pianificazione familiare e di educazione sanitaria, sessuale e socio-affettiva;
  • attua interventi specifici di sostegno alla famiglia, attiva risorse di rete anche in collaborazione con i medici di medicina generale ed altri operatori sul territorio e partecipa ai programmi di terapia per la famiglia;
  • sorveglia, per quanto di sua competenza, le condizioni igienico-sanitarie nelle famiglie, nelle scuole e nelle comunità assistite e controlla l'igiene dell'ambiente e del rischio infettivo, relazionando e verbalizzando alle autorità competenti e proponendo soluzioni operative;
  • opera nell'ambito dei centri congiuntamente o in alternativa con i servizi di educazione alla salute, negli uffici di relazione con il pubblico;
  • partecipa alle iniziative di valutazione e miglioramento della qualità delle prestazioni dei servizi sanitari rilevando, in particolare, i livelli di gradimento da parte degli utenti; concorre alle iniziative dirette alla tutela dei diritti dei cittadini con particolare riferimento alla promozione della salute;
  • agisce sia individualmente sia in collaborazione con altri operatori sanitari, sociali e scolastici, avvalendosi, ove necessario, dell'opera del personale di supporto; contribuisce alla formazione del personale di supporto concorrendo direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale.

 

Sbocchi professionali: 

Il laureato può svolgere la propria attività professionale in strutture, pubbliche (A.S.L., Ospedali) o private (Cliniche, Case di Cura), come dipendente o libero-professionista.

Altre informazioni: 

 

Modalità di erogazione della didattica: tradizionale

Sede dell'attività didattica: Brescia e Cremona

Propedeuticità e regole per l'iscrizione all'anno successivo:

E’ consentito il passaggio da un anno al successivo esclusivamente agli studenti che abbiano assolto agli obblighi di frequenza e abbiano superato tutti gli esami di profitto e di tirocinio previsti dal Curriculum per il relativo anno di corso. Lo studente che non abbia ottenuto l’attestazione di frequenza agli insegnamenti del proprio anno di iscrizione o che non abbia superato l’esame di tirocinio, viene iscritto con la qualifica di ripetente all’anno da cui proviene.

Lo studente che non abbia superato tutti gli esami di profitto degli insegnamenti del proprio anno di corso, al momento dell’iscrizione all’anno accademico successivo, viene iscritto sotto condizione. Tale condizione perdura fino alla sessione straordinaria di febbraio, sessione in cui lo studente potrà annullare il debito formativo.

Se in tale sessione non viene risolta positivamente la condizione a cui era sottoposto al momento dell’iscrizione, lo studente acquisisce la qualifica di studente fuori corso temporaneo, nella quale permane per tutto l’anno. E’ tuttavia consentito, agli studenti che abbiano frequentato e ottenuto la firma di frequenza, sostenere esami di profitto degli insegnamenti frequentati nel primo semestre, dalla sessione estiva e dopo aver sostenuto con profitto tutti gli esami dell’anno precedente.

L’iscrizione come ripetente, in caso di mancata attestazione della frequenza agli insegnamenti, o mancato superamento dell’esame di tirocinio, comporta la frequenza e la positiva valutazione delle attività di tirocinio previste per quell’anno di corso e comporta l’obbligo di frequenza per gli insegnamenti per i quali non è stato assolto l’obbligo di frequenza.

Attività di supporto alla didattica: Sono previsti tre laboratori finalizzati allo sviluppo di abilità relazionali e motivazionali. Il corso si avvale di tutor d’aula per sostenere e promuovere la formazione degli studenti in appositi setting educativi.

Documentazione utile
Informazioni sul corso
Classe di Laurea: 
L/SNT4 lauree in professioni sanitarie della prevenzione
Tipologia di corso: 
Laurea di durata triennale