Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Farmaci oncologici e radioterapia: biologia e clinica

Pagina aggiornata il 16/12/2016.
 

Destinatari: 

Il Master di II livello in "Farmaci oncologici e radioterapia: biologia e clinica" risponde all’esigenza di fornire un arricchimento della formazione dell’Oncologo Radioterapista in accordo con le “competencies” e gli “skills” richiesti dagli standard formativi europei.
Le istituzioni comunitarie e la grande maggioranza delle società scientifiche di area oncologica europee riconoscono un valore aggiunto alla pratica multidisciplinare dell’oncologia clinica. E’ necessario pertanto arricchire le conoscenze degli specialisti delle singole discipline oncologiche favorendo la loro capacità di applicare le conoscenze biologiche di base alla clinica.
 

Titolo di ammissione: 

Possono partecipare coloro che sono in possesso del Diploma di Specializzazione in Radioterapia.

Durata: 

Le attività del Master avranno inizio a gennaio 2017 e termineranno a ottobre 2018, per un totale di 1500 ore e complessivi 60 crediti formativi universitari (CFU) comprensivi di:

  • 120 ore dedicate all’attività didattica frontale
  • 325 ore dedicate allo stage clinico
  • 700 ore dedicate allo studio individuale
  • 200 ore dedicate alla preparazione della Tesi di Master
  • 130 ore dedicate allo stage laboratorio
  • 25 ore dedicate a seminari e conferenze
Frequenza: 

La frequenza alle lezioni, esercitazioni e tirocinio è obbligatoria per un monte ore non inferiore all’85% di presenza.

Obiettivi formativi specifici: 

Promuovere un arricchimento scientifico e tecnico, con acquisizione delle necessarie capacità specialistiche. Coloro i quali conseguiranno il titolo di Master Universitario in “Farmaci oncologici e radioterapia: biologia e clinica”, dovranno dimostrare di aver raggiunto in maniera soddisfacente gli obiettivi formativi:

  • Attitudine alla multidisciplinarietà;
  • Capacità di gestione globale del paziente;
  • Arricchimento delle conoscenze di oncologia medica e degli “skills” relativi;
  • Capacità di correlare le conoscenze biologiche con quelle clinico-radiologiche necessarie per l’impostazione della diagnosi e la scelta della terapia.
    Gli obiettivi saranno raggiunti attraverso lezioni frontali, stage clinico, stage laboratorio, seminari e conferenze, ma soprattutto attraverso un training pratico nelle strutture ospedaliere ospitanti il Master.
Sbocchi professionali: 

E’ facile prevedere che lo sviluppo delle attività dei team multidisciplinari, delle unità funzionali per patologia (breast unit, prostate unit, lung unit…) richiederà in misura crescente specialisti metodologicamente addestrati alla gestione integrata di più modalità terapeutiche, sempre più guidata da conoscenze biologiche (precision medicine). Inoltre l’attività formativa del Master faciliterà la gestione, da parte dell’oncologo radioterapista, dei trattamenti radio-chemioterapici integrati. Le conoscenze acquisite potranno facilitare inoltre l’inserimento professionale nel mondo della ricerca traslazionale e dell’industria farmaceutica.

Informazioni sul master
Livello: 
Secondo livello
Referenti: 

Coordinatore Prof. Stefano Maria Magrini - Professore Ordinario di Diagnostica per immagini e radioterapia (MED/36) - Dipartimento Specialità Medico Chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica - Università degli Studi di Brescia.

Iscrizioni: 

Le domande di iscrizione e i relativi allegati dovranno essere presentati entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 12/12/2016 esclusivamente in modalità on-line, seguendo le informazioni riportate nel BANDO e nell'AVVISO pubblicati.
La Ricevuta di iscrizione stampata al termine della procedura dovrà essere trasmessa FIRMATA all’indirizzo mail master-corsiperfezionamento@unibs.it.

Importo master: 
1166,00 € (non sono previste riduzioni della contribuzione in funzione del valore isee).
Sede - Descrizione: 

Le attività didattiche e gli stages si svolgeranno presso l’ex Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Brescia, l’ASST Spedali Civili di Brescia, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze e l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona).

Contatti: 
Coordinatore Prof. Stefano Maria Magrini