Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Ingegneria delle Telecomunicazioni - Obiettivi formativi

All'avvio del corso di Dottorato, il Collegio dei Docenti assegna al dottorando, dietro sua indicazione, un docente tutore che guiderà il suo percorso culturale e di ricerca durante tutto il ciclo. Ciascun candidato all'inizio di ogni anno accademico comunica al Coordinatore un piano di studi che intende seguire. I corsi aventi un carattere di formazione generale e di arricchimento culturale del candidato devono essere seguiti di norma al primo anno. Il piano degli studi viene approvato ogni anno dal Collegio dei Docenti. In assenza di una riunione tempestiva del Collegio, l'autorizzazione a seguire gli insegnamenti indicati nel piano degli studi può essere delegata al/ai tutore/i responsabile/i. Viene successivamente ratificata dal Collegio nella prima riunione utile.

A ciascun insegnamento viene associato un numero di CFU in base alla durata prevista ed all'impegno richiesto. Gli insegnamenti scelti possono essere corsi attivati dalla Facoltà di Ingegneria degli Studi di Brescia. Possono essere altresì proposti altri insegnamenti specifici per il corso di dottorato. La loro attivazione viene approvata anno per anno dal Consiglio di Dipartimento del Dipartimento di Elettronica per l'Automazione su proposta del Collegio dei Docenti. Per le esigenze di ricerca, gli iscritti al corso sono invitati ad approfondire le loro conoscenze di lingue straniere con una particolare attenzione alla lingua inglese. Un numero massimo di 3 CFU può essere riconosciuto per tale attività. L'accreditamento viene deciso dal Collegio dei Docenti.

Alla fine di ogni insegnamento o di ogni ciclo di seminari, il candidato è tenuto a dimostrare l'acquisita preparazione mediante elaborati scritti e/o orali concordati con il docente titolare dell'insegnamento.

Il dottorando nel corso dei tre anni può partecipare a scuole e congressi e visitare altri centri di ricerca in Italia e all'estero; inoltre, può svolgere (per un massimo di 18 mesi) attività di ricerca presso un qualificato laboratorio italiano o straniero nel quale vengono svolte attività pertinenti ai temi previsti nel suo curriculum.