Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Malattie Infettive e Tropicali

figura

La Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive e Tropicali della Università degli Studi di Brescia offre un ampio ventaglio sia culturale che pratico di esperienze su tutte le principali tematiche infettivologiche moderne, anche grazie alla sua collocazione in una struttura di eccellenza clinica di riferimento regionale. La disponibilità di una struttura assistenziale di ampie dimensioni, tra le maggiori in ambito nazionale e di riferimento specifico a livello italiano ed internazionale, consente la esperienza diretta di una ampia e diversificata casistica clinica di patologie infettive e contagiose. Inoltre, la Scuola offre la acquisizione di solide competenze anche in ambito di sperimentazione clinica nelle varie fasi di sviluppo di un farmaco in fase pre-registrativa, con riferimento (i) alle infezioni nosocomiali e dell’ospite immuncompromesso, (ii) alle infezioni virali croniche (con disponibilità di ampia casistica di pazienti affetti da infezione da HIV e da epatopatie virali croniche), (iii) alla infezione tubercolare, (iv) alle infezioni a trasmissione sessuale e del complesso TORCH e, non da ultimo, (v) alle patologie infettive di importazione, connesse alla mobilità umana e tropicali. La Scuola offre la possibilità di periodi di permanenza presso strutture estere sia in ambito europeo che in Paesi a risorse limitate, anche grazie ai numerosi programmi collaborativi internazionali in essere che offrono uno stimolante ambiente internazionale. Oltre alla componente formativa assistenziale, gli specializzandi sono inseriti in un contesto ad elevata valenza scientifica che consente la acquisizione di competenze nell’ambito della metodologia della ricerca clinica e l’inserimento in ricerche scientifiche collaborative ed interdisciplinari.

 

Informazioni sul Corso:

Dipartimento: Scienze Cliniche e Sperimentali
Direttore della scuola: Prof. Francesco Castelli
Referenti:Prof Francesco Castelli, Prof. Alberto Matteelli, Prof.ssa Eugenia Quiros Roldan

Sede:
Clinica di Malattie Infettive e Tropicali
Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali 
Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia
Piazza Spedali Civili, 1 - 25123 Brescia 
Segreteria +390303996.628

 

Titolo di ammissione: 

Laurea specialistica e magistrale in Medicina e Chirurgia (classe 46/S e classe LM-41) e ai laurea del vecchio ordinamento in Medicina e Chirurgia. 

Modalità di ammissione: 

Superamento del concorso annuale bandito dal MIUR

Durata: 

D.I. 68/2015 AREA MEDICA - Classe della MEDICINA CLINICA GENERALE E SPECIALISTICA - Durata: 4 ANNI (a partire dall'a.a. 2014-15)

________________

DM 1° agosto 2005 
MALATTIE INFETTIVE - Area Medica - Classe della MEDICINA SPECIALISTICA 
Durata  5 ANNI 
Università degli Studi di Brescia - sede autonoma

D.I. 68/2015 
MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI - Area Medica- Classe della MEDICINA CLINICA GENERALE E SPECIALISTICA 
Durata  4 ANNI (a partire dall'a.a. 2014-15, che si svolgerà nell'a.a. 2015-16)     
Università degli Studi di Brescia - sede amministrativa - in aggregazione con l'Università degli Studi di Padova

Frequenza: 

Obbligatoria. Lo specializzando potrà concorrere al diploma dopo aver completato le attività professionalizzanti.

Obiettivi formativi specifici: 

Obiettivi formativi integrati (ovvero tronco comune)

Obiettivi formativi di base

Obiettivi della formazione generale

Obiettivi formativi della tipologia della Scuola:

- acquisizione della competenze cliniche (per diagnosi, prognosi, terapia e valutazione dei risultati) e laboratoristiche-strumentali delle malattie infettive (di qualsiasi eziologia, dell’intero ciclo di vita, per ogni organo ed apparato, di ogni area geografica sia negli immunocompetenti che negli immunode- pressi) e comunque prevalenti nelle aree tropicali ed a risorse limitate;

- acquisizione della competenza necessaria sia allo studio epidemiologico che alla profilassi delle malattie infettive ed alla gestione di reparti clinici anche in situazione di risorse limitate.

Sono attività professionalizzanti obbligatorie per il raggiungimento delle finalità didattiche della tipologia:

- avere seguito almeno 200 casi clinici, dei quali parte in autonomia professionale, inerenti malattie infettive sia del paziente immunocompetente che immunodepresso, acquisite in ospedale o in comunità comprese le malattie di importazione. Di questi, almeno 50 casi devono essere relativi a patologie tropicali e almeno 25 in soggetto migrante;

- avere sviluppato esperienza nella prevenzione e nel controllo di infezioni o di focolai epidemici sviluppati in ospedale o in comunità;

- avere seguito l'itinerario diagnostico, con particolare riguardo alla diagnostica di laboratorio, di almeno 200 casi clinici inerenti malattie infettive. Di questi, almeno 50 casi devono essere relativi a patologie tropicali;

- sapere interpretare i risultati di esami microbiologici rivolti sia all’identificazione del microrganismo che alla valutazione della sensibilità ai farmaci di batteri, virus e miceti; saper allestire e leggere un preparato emoscopico (striscio sot- tile e goccia spessa) per la ricerca di emoparassiti;

- aver eseguito almeno 50 consulenze (diagnostiche o preventive) in tema di medicina dei viaggi, compresa la corretta indicazione di chemiovaccino profilassi;

- partecipazione alla conduzione, secondo le norme della buona pratica clinica, di sperimentazioni cliniche controllate;

- partecipazione all’esecuzione di emocolture e colture di altri liquidi biologici, puntura lombare, toracentesi, paracentesi e puntura di ascessi superficiali.

Lo specializzando, nell'ambito del percorso formativo, dovrà apprendere le basi scientifiche della tipologia della Scuola al fine di raggiungere una piena maturità e competenza professionale che ricomprenda una adeguata capacità di interpretazione delle innovazioni scientifiche ed un sapere critico che gli consenta di gestire in modo consapevole sia l’assistenza che il proprio aggiornamento; in questo ambito potranno essere previste partecipazione a meeting, a congressi e alla produzione di pubblicazioni scientifiche e periodi di frequenza in qualificate istituzioni italiane ed estere utili alla sua formazione.

Sbocchi professionali: 

- Servizio Sanitario Nazionale

- Università

- Ricerca

- Libera professione

Altre informazioni: 

Le attività formative della Scuola si svolgono presso l'ASST-Spedali Civili di Brescia (sede della Scuola) e nella rete che comprende l'Ospedale di Cremona, Mantova e Bergamo - Papa Giovanni XXIII.

Ordinamento ai sensi del D.I. 68/2015