Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Il progetto "Passport for refugees" del Consiglio d'Europa

Il Consiglio d’Europa ha lanciato nel 2017 il progetto EQPR - European Qualifications Passport for Refugees finalizzato ad accertare e certificare qualifiche, conoscenze, abilità e competenze dei titolari di protezione internazionale che non dispongono di documentazione sufficiente per attestare i percorsi di studio e lavoro compiuti. Il progetto EQPR supporta lo sviluppo e l'applicazione dell'art VII della Convenzione di Lisbona ed è inserito nel Piano d’azione del Consiglio d’Europa sulla protezione dei minori rifugiati e migranti in Europa.

Il Passport for Refugees viene rilasciato a seguito dell’esame condotto da esperti credential evaluators internazionali sulla base di un dettagliato questionario e di un colloquio individuale e riporta l’indicazione dei titoli, delle esperienze lavorative e delle competenze linguistiche accertati: costituisce quindi un innovativo e valido strumento a disposizione degli Atenei per valutare l’ammissibilità ai corsi di studio dei titolari di protezione internazionale.

La fase 2018-2020 del progetto ha coinvolto l’Italia e ha avuto il supporto del Ministero dell’Università e della ricerca, della CRUI- Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, nonché del CIMEA- Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche, ente della rete ENIC-NARIC.

 

Per informazioni contattare internationalstudents@unibs.it

 

 

A Brescia la V sessione - luglio 2020

La quinta sessione del progetto EQPR si è svolta a luglio 2020 presso l’Università degli studi di Brescia. L’iniziativa, denominata “UNIBS accoglie”, è stata promossa dal Centro di Ateneo University for Peace (U4P) nell’ambito del Piano Strategico 2020-2022, nonché del Manifesto dell'Università Inclusiva UNHCR e del Global compact on refugees dell’Assemblea Generale delle Nazioni unite. Si tratta di un passo importante, che ha posto l’Ateneo di Brescia in primo piano, a livello europeo, nella sperimentazione e definizione di strumenti e modalità innovativi, qualificati ed efficaci per la verifica dei percorsi formativi di titolari di protezione internazionale.

 

 

Nuove adesioni al progetto EQPR

Dal mese di Marzo 2020 anche Bosnia ed Erzegovina partecipa al progetto del Consiglio d'Europa.

Sono ora 10 i paesi che collaborano a definire e verificare questo pratico strumento, che supporta efficacemente i processi di integrazione dei titolari di protezione internazionale nelle società ospitanti.

Entro la fine del 2019 sono stati intervistati 543 candidati e rilasciati 454 EQPR nei seguenti paesi: Armenia, Canada, Francia, Germania, Grecia, Italia, Olanda, Norvegia e Regno Unito.