Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Convenzione e tirocinio formativo Dottori Commercialisti

Tirocinio professionale (praticantato) per l'accesso alla professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile in concomitanza con il percorso di Laurea Triennale o Magistrale

Di cosa si tratta?
È il tirocinio professionale (praticantato) necessario per sostenere l’esame di stato per l’accesso alla professione di Dottore Commercialista ed Esperto contabile, da svolgere in concomitanza con i corsi di laurea triennali (Esperto Contabile) e magistrali (Dottore Commercialista) facenti capo al Dipartimento di Economia e Management e riconosciuti nella specifica convenzione. È riservato agli studenti che vogliano svolgere 6 mesi di tirocinio presso uno studio professionale (dei 18 complessivi previsti ai fini dell’abilitazione) durante l’ultimo anno del corso di laurea.
Questo tirocinio sostituisce lo stage obbligatorio previsto nei corsi di laurea triennale.

Chi può accedere al tirocinio pre-laurea? 
Possono chiedere di svolgere il tirocinio pre-laurea gli studenti iscritti al DEM, purché iscritti all’ultimo anno del corso di laurea “Economia e gestione aziendale” (classe L-18) o del corso di laurea magistrale “Consulenza aziendale e libera professione” (classe LM-77). 
Per poter accedere al tirocinio professionale è necessario aver acquisito un numero minimo di crediti in specifici ambiti disciplinari, come analiticamente indicato nella convenzione.

Quali sono le modalità di presentazione della domanda di ammissione?
Gli studenti interessati devono presentare domanda di ammissione al tirocinio pre-laurea compilando il modulo qui scaricabile
La domanda debitamente compilata dovrà essere inviata via mail all’indirizzo tirocinio.commercialisti@unibs.it.

Come avviene la selezione?
La valutazione delle richieste di svolgimento del tirocinio è svolta dai Referenti del Dipartimento di Economia e Management e dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Brescia entro 30 gg. dalle scadenze sopraindicate.  
Per il DEM il referente è il prof. Claudio Teodori, per l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili la referente è la dott.ssa Rosa Billone.
I referenti individueranno, per ciascuno studente ammesso, lo studio professionale presso il quale verrà svolto il tirocinio, il professionista responsabile per la formazione del tirocinante nonché il tutor universitario. Nell’individuazione dello studio professionale si terrà conto delle preferenze eventualmente manifestate dagli studenti e/o dai professionisti.
Nel caso in cui le richieste siano in numero superiore ai posti disponibili (stabiliti con cadenza semestrale dai referenti organizzativi), la selezione degli studenti da ammettere al tirocinio avverrà secondo i seguenti criteri: numero di esami già sostenuti e media ponderata conseguita. 
L’esito della valutazione verrà comunicato ai richiedenti via e-mail e pubblicato sul sito del Dipartimento. 
In caso di rinuncia o di mancata iscrizione di uno degli ammessi, potrà essere ammesso a svolgere il tirocinio il primo degli esclusi, fino a esaurimento della graduatoria. 

Quali adempimenti formali devono svolgere gli studenti ammessi?
Lo studente ammesso allo svolgimento del tirocinio è tenuto a presentare domanda di iscrizione all’albo dei tirocinanti presso il Consiglio dell’Ordine Provinciale entro 30 gg. dalla pubblicazione degli esiti della selezione. 

Come si svolge il tirocinio pre-laurea?
Le modalità, anche temporali, di svolgimento del tirocinio devono consentire la frequenza e l’approfondimento universitari.
Il tirocinio, della durata di 6 mesi, è svolto contemporaneamente all’iscrizione all’ultimo anno del corso di studi, mediante la frequentazione e lo svolgimento di attività presso lo studio professionale del Professionista designato, per un numero di ore di 225 (tirocinio laurea triennale) o 300 (tirocinio laurea magistrale), secondo le modalità stabilite di comune accordo tra le parti stesse.
Il periodo trascorso all’estero nell’ambito di un programma di scambio universitario (tra cui l’Erasmus) o comunque autorizzato o riconosciuto dall’università non determina la sospensione del tirocinio.

Come viene valutato lo studente durante e al termine del tirocinio?
La valutazione dell’attività svolta nel corso del semestre di tirocinio è fatta sulla base di un’attestazione semestrale apposta dal professionista e dal tirocinante sul libretto di tirocinio professionale rilasciato dall’Ordine. La verifica sull’effettivo svolgimento del tirocinio spetta all’Ordine, in sede di apposizione del visto semestrale sul libretto del tirocinio.
Il professionista redige una relazione ed esprime il proprio giudizio su tutta l’attività di tirocinio svolta dallo studente. Della valutazione verrà data comunicazione alla segreteria studenti.

Riconoscimento dei crediti formativi
Il tirocinio svolto dagli studenti iscritti al corso di laurea triennale “Economia e gestione aziendale” (L-18) verrà considerato attività sostitutiva dello stage obbligatorio. La relazione finale potrà riferirsi all’approfondimento di una delle tematiche affrontate durante il tirocinio.
Per il riconoscimento del periodo di praticantato come stage curriculare, obbligatorio o facoltativo, è necessario seguire la procedura prevista dal Regolamento Stage del Dipartimento di Economia e Management e gestita dall’U.O.C. Orientamento, Stage e Placement dell’Università di Brescia.

Adempimenti dello studente successivi alla laurea
Nel caso in cui siano soddisfatte le condizioni sopra indicate, al conseguimento della laurea triennale, per accedere all’esame di Stato per l’iscrizione nella sezione B dell’Albo, ai sensi dell’art. 6, comma 3 del D.M. 7 agosto 2009, n. 143, almeno un anno di tirocinio sarà svolto presso lo studio di un professionista iscritto, da almeno cinque anni, nell’albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.
Nel caso in cui siano soddisfatte le condizioni di cui ai commi precedenti, al conseguimento della laurea magistrale o specialistica, per accedere all’esame di Stato per l’iscrizione nella sezione A dell’Albo, ai sensi dell’art. 42, comma 3, lettera b) del D.Lgs. 139/2005 e dell’art. 6, comma 3 del D.M. 7 agosto 2009, n. 143, almeno un anno di tirocinio sarà svolto presso lo studio di un professionista iscritto, da almeno cinque anni, nella sezione A Commercialisti dell’Albo.
Il riferimento, in entrambi in casi, è esclusivamente l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

Incompatibilità
Lo svolgimento del presente tirocinio è incompatibile con quello finalizzato all’accesso alla professione di Consulente del Lavoro, relativamente al medesimo percorso di studio.

 

Convenzione Ordine Dottori Commercialisti >>
Modulo domanda tirocinio professionale >>