Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

A partire dal corrente anno, Lo Stato ha istituito formalmente, con la Legge 8 marzo 2017, n. 20, la "Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie", fissandola al 21 marzo, primo giorno di primavera, di ogni anno.

L’Università degli Studi di Brescia intende celebrarla rievocando tutti coloro che nel corso del tempo, in situazioni differenti e per motivi diversi, sono stati uccisi per mano delle mafie, ricordando con un sentimento di infinita gratitudine chi ha perso la vita per la difesa della legalità.

L’Ateneo intende inoltre impegnarsi per divulgare nell'opinione pubblica, e specialmente fra i giovani, la memoria delle vittime delle mafie e degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia delle politiche di contrasto e di repressione di tutte le mafie, anche attraverso il concreto coinvolgimento di studenti, docenti e personale della nostra Università.

Martedì 21 marzo 2017 alle 21:00 nell'Auditorium San Barnaba in corso Magenta 44 si terrà il "Concerto per la Legalità" dedicato alle vittime delle mafie, che comprenderà anche un estratto della rappresentazione di Io Emanuela, agente della scorta di Paolo Borsellino e a cui parteciperà il Sindaco di Brescia. Il Delegato alla responsabilità sociale per il territorio Carlo Alberto Romano curerà l'intervento conclusivo della serata. Maggiori dettagli nei siti correlati. 

 

Ripercorrendo il lungo, impressionante elenco dei caduti per mano mafiosa mi pare che la percentuale di omicidi che si potevano evitare o comunque rendere più difficili sia molto più elevata di quella dei morti, per così dire, fisiologici, normali, per il tipo di attività svolta. A volte mi dico che sarebbero morti comunque, ma l’idea che si sia facilitato il compito degli avversari mi fa montare il sangue alla testa.

Giovanni Falcone, Cose di Cosa Nostra, Rizzoli, 1991.

Martedì, 21 Marzo, 2017