Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

L'Università degli Studi di Brescia a Mosca per la conferenza ministeriale promossa dall’OMS

La conferenza ministeriale promossa dall’Organizzazione Mondiale di Sanità a Mosca il 16 e 17 novembre 2017 "Ending TB in the sustainable development era: a multisectoral response" ambisce ad accelerare l’adozione della strategia globale per l’eliminazione della tubercolosi entro il 2035 (END-TB Strategy).

Con la partecipazione di Ministri di oltre 80 paesi membri delle Nazioni Unite, la conferenza è già considerata un successo.

Quattro sono le direttrice della conferenza:

  1. La riforma dei sistemi sanitari per l’adozione immediata degli strumenti diagnostico-terapeutici d’avanguardia nella prevenzione e cura della tubercolosi, in una prospettiva di centralità del malato;
  2. Il fund raising per assicurare risorse sufficienti affinchè nessun malato rimanga escluso dalle cure, e che nessuna famiglia incorra nel rischio di ulteriore povertà come conseguenza della malattia;
  3. La ricerca scientifica su innovativi strumenti di prevenzione, diagnosi e cura, e sul loro impiego appropriato;
  4. Il monitoraggio continuo dei progressi sulla via del raggiungimento degli obbiettivi sostenibili di sviluppo e dell’eliminazione della tubercolosi in particolare.

La conferenza preparerà la via alla risoluzione sull’eliminazione della tubercolosi che verrà presa nel consesso dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2018, unico esempio, dopo l’AIDS di una risoluzione su una specifica malattia.

La partecipazione attiva alla conferenza, tramite il Centro Collaborativo OMS operante presso la Clinica di Malattie Infettive (Direttore, prof. Alberto Matteelli), permette all’Università degli Studi di Brescia di essere in prima linea in questo momento cruciale nella lotta ad una delle malattie più antiche e devastanti dell’umanità. 

Martedì, 14 Novembre, 2017