Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Laboratorio Sperimentale di Medicina Preventiva e Personalizzata

Il Laboratorio Sperimentale di Medicina Preventiva e Personalizzata (MPP) è stato concepito quale piattaforma tecnologicamente avanzata per consentire lo sviluppo di nuovi approcci biomedici per la ricerca clinica e pre-clinica e promuovere l’alta formazione specialistica e la collaborazione di ricercatori in ambito medico-biologico, ingegneristico e socio-economico.
La piattaforma si propone come nuovo centro di eccellenza nella realtà delle Università Lombarde e mira a raggiungere gli standard competitivi Europei. Il laboratorio MPP integrerà ed arricchirà alcune delle piattaforme di analisi già presenti e attive all’Università di Brescia, dando una marcia in più alla ricerca di base e stimolando la ricerca traslazionale. Le tecnologie all’avanguardia sviluppate dalla nuova piattaforma permetteranno di ridurre i tempi della ricerca che intercorrono “dal bancone al letto del paziente”, ossia di facilitare il trasferimento delle conoscenze derivanti da studi su modelli sperimentali alla diagnosi, profilassi e cura delle malattie. medicina preventiva e personalizzata
Il Laboratorio MPP sarà inoltre una eccellente “palestra scientifica” per le nuove leve che si affacciano al mondo della ricerca, coinvolgerà nelle sue attività giovani ricercatori che, non solo potranno formarsi alle nuove tecnologie, ma impareranno ad affrontare quesiti biomedico/scientifici con competenze multidisciplinari.
Tra i laboratori afferenti al MPP quello di diagnostica cellulare, rappresenta il primo obiettivo raggiunto. È stato concepito per essere una struttura multi-utente in grado di fornire ai ricercatori assistenza qualificata e strumentazione avanzata per analizzare e separare vari tipi cellulari da tessuti e colture cellulari. La struttura è attualmente dotata di un citometro o cell sorter da banco BD FACSAria IIIu, corredato da 3 laser che permettono l’analisi contemporanea di 9 parametri cellulari e la separazione cellulare con una capacità di risoluzione a singola cellula. La versatilità del sistema lo rende utilizzabile sia nella ricerca di base che in quella clinica, più vicina al paziente.

Il laboratorio Zebrafish è una infrastruttura rilevante nell’ambito del progetto Health and Wealth ed in particolare del Laboratorio MPP. Zebrafish è un piccolo pesce d’acqua dolce che ben si presta allo studio dei meccanismi coinvolti nello sviluppo embrionale e in numerose patologie umane tra le quali i tumori e le malattie neurodegenerative. Utilizzare zebrafish come modello sperimentale presenta innumerevoli vantaggi, tra i quali l’economicità e la semplicità di allevamento, manipolazione e di osservazione di questo piccolo pesce. Questo laboratorio, costituito da ambienti attrezzati per l’allevamento, il mantenimento e la manipolazione del modello zebrafish sarà ampliato e arricchito di strumentazioni per studi comportamentali. Esso è inoltre utilizzato per lo screening di librerie molecolari al fine di identificare nuovi potenziali farmaci e per studi di tossicità sia farmacologica che ambientale. 
Infine la piattaforma prevede l’ampliamento del laboratorio di microscopia avanzata con l’acquisizione di un nuovo microscopio multifotone per studi intra-tissutali profondi ad alta risoluzione. Questa nuova tecnologia permetterà lo studio dettagliato della composizione strutturale di tutti i tessuti di un organismo vivente e della loro funzionalità, consentendo di superare i limiti d’acquisizione della microscopia classica. 
Le risorse presenti nei laboratori del MPP saranno messe a disposizione dei Ricercatori del nostro Ateneo o di altri Istituti per completare gli studi dei meccanismi molecolari e cellulari coinvolti nella patogenesi delle malattie neurologiche e psichiatriche, autoimmuni, cardiovascolari e tumorali. Un’attenzione particolare sarà rivolta all’identificazione di nuovi biomarcatori per una diagnosi precoce e univoca della malattie, che favorisca un intervento terapeutico economico, mirato ed efficace, costruito sul singolo paziente. Infine, gli studi effettuati consentiranno di identificare ed analizzare i fattori di rischio nello lo sviluppo di malattie croniche promuovendo il trasferimento di queste nuove conoscenze alla pratica clinica con un risvolto positivo sul benessere del cittadino.

Fondazione Cariplo