Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione:

Basi Scientifiche della Medicina

Devono essere in grado di:

  1. Correlare la struttura e la funzionalità normale dell'organismo come complesso di sistemi biologici in continuo adattamento.
  2. Interpretare le anomalie morfo-funzionali dell'organismo che si riscontrano nelle diverse malattie.
  3. Individuare il comportamento umano normale e anormale.
  4. Indicare i determinanti di salute, i principali fattori di rischio di malattia e il ruolo dell'interazione tra l'uomo ed il suo ambiente fisico,lavorativo e sociale per quanto attiene alla salute.
  5. Conoscere i principi e le pratiche per la promozione della salute del singolo e della collettività.
  6. Ricordare i fondamentali meccanismi molecolari, cellulari, biochimici e fisiologici che mantengono l'omeostasi dell'organismo.
  7. Descrivere il ciclo vitale dell'uomo e gli effetti della crescita, dello sviluppo e dell'invecchiamento sull'individuo, sulla famiglia e sulla comunità.
  8. Illustrare l'eziologia e la storia naturale delle malattie acute e croniche.
  9. Richiamare le conoscenze essenziali relative all'epidemiologia, all'economia sanitaria e ai principi del management sanitario.
  10. Correlare i principi dell'azione dei farmaci le loro indicazioni con l'efficacia delle varie terapie farmacologiche.
  11. Attuare al livello richiesto all'inizio dell'esercizio professionale i principali interventi biochimici, farmacologici, chirurgici, psicologici, sociali, preventivi e di altro genere, nella malattia acuta e cronica, nella riabilitazione e nelle cure nelle fasi terminali delle malattie.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

Capacità Cliniche

Devono essere in grado di:

  1. Raccogliere correttamente una storia clinica adeguata, che comprenda la valutazione dei rischi ambientali e occupazionali e gli aspetti sociali.
  2. Effettuare un esame dello stato fisico e mentale.
  3. Eseguire le procedure diagnostiche e tecniche di base, analizzarne ed interpretarne i risultati, allo scopo di definire correttamente la natura di un problema.
  4. Eseguire correttamente le strategie diagnostiche e terapeutiche adeguate, allo scopo di salvaguardare la vita e applicare i principi della medicina basata sull'evidenza.
  5. Esercitare il corretto giudizio clinico per stabilire le diagnosi e le terapie nel singolo paziente.
  6. Riconoscere ogni condizione che metta in pericolo imminente la vita del paziente.
  7. Gestire correttamente e in autonomia le urgenze mediche più comuni.
  8. Prendersi cura delle persone in maniera efficace, efficiente ed etica, promuovendo la salute evitando la malattia ecurando le malattie già presenti.
  9. Individuare i problemi prevalenti di salute e consigliare i pazienti prendendo in considerazione fattori fisici, psichici, sociali e culturali.
  10. Fornire le indicazioni per l'utilizzo appropriato delle risorse umane, degli interventi diagnostici, delle modalità terapeutiche e delle tecnologie dedicate alla cura delle malattie.

Salute delle Popolazioni e Sistemi Sanitari

Devono essere in grado di:

  1. Considerare nell'esercizio professionale i principali fattori determinanti della salute e della malattia, quali lo stile di vita, i fattori genetici, demografici, lavorativi, ambientali, socio-economici, psicologici e culturali nel complesso della popolazione.
  2. Intraprendere adeguate azioni preventive nei confronti di malattie, lesioni e incidenti, mantenendo e promuovendo la salute del singolo individuo, della famiglia e della comunità.
  3. Tenersi aggiornati sui problemi di salute a livello internazionale, sulle tendenze globali della morbosità e della mortalità per le malattie croniche rilevanti da un punto di vista sociale, considerando l'impatto sulla salute delle migrazioni, del commercio e dei fattori lavorativi, ambientali, e il ruolo delle organizzazioni sanitarie internazionali.
  4. Accettare i ruoli e le responsabilità del personale sanitario nel fornire assistenza e cura agli individui e alle comunità.
  5. Riconoscere la necessità di una responsabilità collettiva negli interventi di promozione della salute, nonché la necessità di un approccio multidisciplinare, che comprenda i professionisti sanitari e anche una collaborazione intersettoriale.
  6. Fare riferimento all'organizzazione di base dei sistemi sanitari, che include le politiche, l'organizzazione, il finanziamento, le misure restrittive sui costi e i principi di management efficiente nella corretta erogazione delle cure sanitarie.
  7. Dimostrare una buona comprensione dei meccanismi che determinano l'equità all'accesso delle cure sanitarie, l'efficacia e la qualità delle cure.
  8. Usare correttamente nelle decisioni di sanità pubblica i dati demografici ed epidemiologici disponibili a livello locale, regionale e nazionale.
  9. Accettare, quando necessario e appropriato, ruoli di responsabilità nelle decisioni sulla salute
Autonomia di giudizio:

Pensiero Critico e Ricerca scientifica

Devono essere in grado di:

  1. Dimostrare nello svolgimento delle attività professionali un approccio critico e orientato alla ricerca,.
  2. Tenere in considerazione l'importanza e i limiti delle conoscenze scientifiche per identificare le cause, trattare e prevenire le malattie.
  3. Identificare, formulare e risolvere i problemi del paziente utilizzando le basi del pensiero e della ricerca scientifica e sulla base dell'informazione ottenuta e correlata da diverse fonti, raccogliendo e valutando in maniera critica i dati per risolvere i problemi.
  4. Essere consapevoli del ruolo che hanno la complessità, l'incertezza e la probabilità nelle decisioni prese durante la pratica medica.

Valori Professionali, Capacità, Comportamento ed Etica

  1. Identificare gli elementi essenziali della professione medica, compresi i principi morali ed etici e le responsabilità legali che sono alla base della professione.
  2. Rispettare i valori professionali che includono eccellenza, altruismo, responsabilità, compassione, empatia, attendibilità, onestà e integrità, e l'impegno a seguire metodi scientifici.
  3. Essere consapevoli che ogni medico ha l'obbligo di promuovere, proteggere e migliorare questi elementi a beneficio dei pazienti, della professione e della società.
  4. Riconoscere che una buona pratica medica dipende strettamente dall'interazione e dalle buone relazioni tra medico, paziente e famiglia, a salvaguardia del benessere, della diversità culturale e dell'autonomia del paziente.
  5. Dimostrare la capacità di applicare correttamente i principi del ragionamento morale e adottare le giuste decisioni riguardo ai possibili conflitti nei valori etici, legali e professionali, compresi quelli che possono emergere dal disagio economico, dal costo delle attività sanitarie, dagli aspetti economici legati alle cure e dalle nuove scoperte scientifiche.
  6. Rispondere con l'impegno personale alla necessità del miglioramento professionale continuo nella consapevolezza dei propri limiti, compresi quelli della propria conoscenza medica.
  7. Rispettare i colleghi e gli altri professionisti della salute, dimostrando la capacità di instaurare rapporti di collaborazione con loro.
  8. Ottemperare all'obbligo morale di fornire cure mediche nelle fasi terminali della vita, comprese le terapie palliative dei sintomi e del dolore.
  9. Attuare i principi etici e deontologici nel trattamento dei dati del paziente, nella riservatezza e nel rispetto della persona.
  10. Programmare in maniera efficace e gestire in modo efficiente il proprio tempo e le proprie attività per fare fronte alle condizioni di incertezza, ed esercitare la capacità di adattarsi ai cambiamenti.
  11. Esercitare la responsabilità personale nel prendersi cura dei singoli pazienti.
Abilità comunicative:

Capacità di Comunicazione

Devono sapere:

  1. Ascoltare attentamente per estrarre e sintetizzare l'informazione rilevante su tutte le problematiche, comprendendone i loro contenuti.
  2. Mettere in pratica le capacità comunicative per facilitare il dialogo con i pazienti e loro parenti, rendendoli capaci di condividere consapevolmente le decisioni proposte dal medico.
  3. Comunicare in maniera efficace con i colleghi e gli altri operatori sanitari, con la comunità, con altri settori e con i media.
  4. Interagire con altre figure professionali coinvolte nella cura dei pazienti attraverso un lavoro di gruppo efficiente.
  5. Dimostrare di avere le capacità di base e gli atteggiamenti corretti nell'insegnamento agli altri.
  6. Dimostrare una buona sensibilità verso i fattori culturali e personali che migliorano le interazioni con i pazienti e con la comunità.
  7. Comunicare in maniera efficace sia oralmente che in forma scritta.
  8. Creare e mantenere buone documentazioni mediche.
  9. Riassumere e presentare l'informazione appropriata ai bisogni dell'audience, e discutere piani di azione raggiungibili e accettabili che rappresentino delle priorità per l'individuo e per la comunità.
Capacità di apprendimento:

Management dell'Informazione

  1. Raccogliere, organizzare ed interpretare correttamente l'informazione sanitaria e biomedica dalle diverse risorse e database disponibili.
  2. Raccogliere le informazioni specifiche sul paziente dai sistemi di gestione di dati clinici.
  3. Utilizzare la tecnologia associata all'informazione e alle comunicazioni come valido supporto alle pratiche diagnostiche, terapeutiche e preventive e per la sorveglianza ed il monitoraggio dello stato di salute.
  4. Comprendere l'applicazione e anche le limitazioni della tecnologia dell'informazione.
  5. Gestire un buon archivio della propria pratica medica, per una sua successiva analisi e miglioramento.