Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Prof. M. Artoni: finanziato un progetto Quantum Technology

Il Prof. Maurizio Artoni, docente di Fondamenti di Nanotecnologie presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione si è aggiudicato il finanziamento ed il coordinamento di un progetto Bilaterale di Grande Rilevanza all’interno dei Protocolli Esecutivi tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) & la National Science Foundation of China (NSFC).

Tra i dieci vincitori, con un tasso di successo di poco superiore all’8% ed unico selezionato nel settore quantum technology, il progetto “Harnessing Color Entanglement for Information & Communication Technology (ICT)” – Entanglement Quantistico Di Colore Per Tecnologie Informazione Quantistica - ha ottenuto un finanziamento complessivo pari a circa 900.000 € per i tre anni della durata. Il progetto vedrà coinvolti il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell Università di Brescia, la Scuola Normale Superiore di Pisa, il Beijing Computational Science Research Center ed il Center for Quantum Sciences della Northeast Normal University, una tra le sei Scuole Normali in China.

Le tecnologie quantistiche sono alla base di una rivoluzione tecnologica che sta diventando un motore d’innovazione nelle scienze nell’economia e nella società del 21esimo secolo. I primi prototipi di laboratorio, anche se mirati a risolvere problemi specifici in campi importanti come e.g. la metrologia, il computing e l’informazione (ICT), hanno mostrato quanto grande sia il loro potenziale. Il progetto sfrutta l’entanglement - un fenomeno quantistico scoperto nei primi anni 30 ma divenuto solo recentemente il punto di partenza per tecnologie di nuova generazione - e ne prevede l’impiego per la messa a punto di protocolli per la generazione e controllo di stati a singolo-fotone a due colori (colour-entangled). Schemi per ottimizzare l’efficienza della generazione e controllo di questa nuova forma di entanglement per prototipi atomici in set-ups sia free-space che confinati o addirittura per solidi ampiamente integrabili in architetture ottiche ed optoelettroniche sono di particolare rilevanza. Entrambe le soluzioni ad interfaccia solida e non-solida vantano un evidente potenziale per lo sviluppo di moderne tecnologie per l’informazione e la comunicazione quantistica (ICT).

In allegato [1] la lista dei progetti finanziati congiuntamente dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e dalla National Science Foundation of China (NSFC) nell'ambito del memorandum of understanding firmato in occasione della Italy-China Science, Technology & Innovation Week (Pechino 2015). Tale memorandum verte ad espandere la collaborazione bilaterale nell’ambito delle scienze e tecnologie di base con tematiche che per l’annualità 2018-2020 vertono su nuovi materiali, ambiente, quantum technology e salute.

Mercoledì, 21 Febbraio, 2018