Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Realizzato un microtransitore capace di rivelare una singola molecola per lo screening precoce di malattie

Il Gruppo di Microelettronica del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione D.I.I. ha contributo allo sviluppo di una tecnologia basata su un microtransistore organico capace di rivelare una singola molecola. Questa tecnologia è particolarmente rilevante per la diagnosi precoce di malattie perché permette di rilevare i sintomi prima che si manifestino.

La ricerca è stata ideata e condotta con grande visione e determinazione da Luisa Torsi, Professore ordinario del Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Bari, che con il suo team di ricerca e la collaborazione dei ricercatori del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Brescia e dell'Istituto di Fotonica e Nanotecnologie (Ifn) del Cnr di Bari, hanno realizzato un prototipo in grado di rivelare una singola molecola indice della patologia, un limite di rivelazione migliaia di volte superiore a quello degli attuali sistemi.

Lo studio, tutto italiano, è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Communications [1], la notizia è stata rilanciata come Reseach Highlights in Nature [2], ed è apparsa anche su Repubblica [3]. Su questa tecnologia è stato anche finanziato un progetto europeo di 3 milioni di euro a cui il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione partecipa come partner per l’ingegnerizzazione e l’ulteriore sviluppo della tecnologia elettronica.

 

[1] https://www.nature.com/articles/s41467-018-05235-z  

[2] https://www.nature.com/articles/d41586-018-05950-z 

[3] http://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2018/09/20/news/screening_precoce_nuova_tecnologia_tutta_italiana_aiuta_a_rilevare_le_patologie_prima_che_si_manifestino_i_sintomi-206942775/ 

Lunedì, 1 Ottobre, 2018