Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Immatricolazioni e iscrizioni. Università degli Studi di Brescia in crescita

Una crescita significativa vede protagonista l’Università degli Studi di Brescia nell’anno accademico 2019/2020: + 16,39% per gli immatricolati “puri”, coloro, cioè, che si immatricolano per la prima volta al sistema universitario italiano, che passano da 2.879 dell’a.a. 2018/2019 a 3.351; + 9,12% sul totale degli iscritti, aumentati, nel giro di un anno, di oltre 1.000 unità, da 12.725 dell’a.a. 2018/2019 ai 13.885. A questi dati devono ancora aggiungersi gli iscritti ai corsi di laurea magistrale delle macroaree di Economia e Ingegneria. Complessivamente, dunque, la popolazione studentesca supera abbondantemente i 15.500 iscritti, compresi i corsi post laurea.

I nuovi corsi attivati con l’a.a. 2019/2020 registrano riscontri importanti: Farmacia (72 iscritti), Sistemi agricoli sostenibili (162 iscritti), Economia e Azienda Digitale (150 iscritti), Tecniche dell'edilizia (38 iscritti) ed Economia e gestione aziendale, curriculum Economia e gestione delle attività culturali presso la sede di Mantova (33 iscritti).

Premiata quindi l’intuizione dell’Ateneo, caldeggiata anche dagli stakeholder locali, di puntare nella direzione della diversificazione e dell’ampliamento dell’offerta formativa.

L'incremento più consistente si registra nella macroarea di Ingegneria con un picco importante per il Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica nel quale, con i nuovi Corsi in Sistemi Agricoli Sostenibili e Tecniche dell’Edilizia, gli immatricolati crescono da 180 a 348.

Positivo l'andamento anche per la macroarea di Economia, dove gli immatricolati passano da 828 a 923, e di Giurisprudenza, da 268 a 302, a conferma di un trend diffuso in tutto il Paese.

In crescita tutti i dipartimenti della macroarea medica, in particolare il Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale per il quale gli immatricolati crescono da 75 a 128, sotto l'effetto del nuovo Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia.

«I dati sulle immatricolazioni – commenta il Rettore, prof. Maurizio Tira – rappresentano la conferma che la diversificazione dell’offerta didattica, laddove essa riesce a distinguersi per qualità e attrattività, ha effetti trainanti su tutti i corsi di laurea. Con il nuovo anno accademico si realizza pertanto un importante obiettivo del piano strategico: la nostra capacità di essere al passo con i tempi, attivando percorsi accademici ancora più innovativi, professionalizzanti e legati al territorio, è stata ampiamente riconosciuta e premiata. Così come continua ad essere premiato l’impegno profuso dal nostro Ateneo sul fronte dell’occupabilità: laurearsi all'Università degli Studi di Brescia, lo dicono le rilevazioni di Almalaurea, apre le porte del mondo del lavoro; il tasso di occupazione dei nostri laureati triennali e di secondo livello è infatti tra i più alti del Paese».

Martedì, 5 Novembre, 2019