Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Grazie alla richiesta di aiuto lanciata dal Dipartimento di Giurisprudenza, la China University of Political Science and Law di Pechino ha donato 20.000 mascherine FFP3 al Civile

“Un grido di dolore da Brescia ai colleghi e amici cinesi nella speranza di ottenere un aiuto da chi aveva appena sperimentato la sofferenza che attualmente affligge la nostra bellissima città”. A lanciarlo è stato il prof. Antonio Saccoccio, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia, che lo scorso 15 marzo ha inviato una richiesta di aiuto ai colleghi delle università cinesi con i quali l’ateneo bresciano intrattiene da anni importanti relazioni scientifiche.

Alla richiesta hanno aderito numerosi accademici cinesi. L’aiuto più concreto è arrivato dalla Professoressa Fei Anling della China University of Political Science and Law (CUPL) di Pechino, con la quale il Dipartimento di Giurisprudenza ha attivato da tempo un accordo di collaborazione scientifica e didattica. Un allievo della Professoressa Fei, l’imprenditore Jiang Ming, ha infatti deciso di donare agli Spedali Civili di Brescia 20 mila mascherine di tipo N95 (equivalenti alle nostre FFP3), per un valore complessivo di circa 40 mila euro, al fine di poter contribuire alla migliore protezione del personale sanitario dell’Ospedale.

Dopo diversi giorni di lavoro preparatorio e grazie all’intervento della Polizia Municipale nelle fasi di trasporto, le mascherine oggi sono a disposizione del personale ospedaliero.

Hanno sostenuto l’appello del prof. Saccoccio anche il Delegato del Rettore alla responsabilità sociale per il territorio prof. Carlo Alberto Romano, il prof. Stefano Porcelli, la prof.ssa Simona Cacace, il prof. Gabriele Tomasoni, Primario del 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione degli Spedali Civili di Brescia, la dott.ssa Francesca Zubani e la dott.ssa Jia Ru.

“Mai come in questi tempi difficili, l’Università, intesa nell’accezione latina della parola universitas, si profila come una comunità non solo di ricerca, ma anche di rapporti umani e scambi culturali, amicizie e solidarietà” – dichiara il prof. Saccoccio.

Il gesto di solidarietà si inserisce nell’ambito degli stretti rapporti intessuti dal Dipartimento di Giurispudenza dell’Università degli Studi di Brescia con i colleghi giuristi cinesi da diversi anni e al lavoro svolto a stretto contatto con gli stessi di dialogo tra diritto romano e diritto cinese.

Oltre all’accordo di collaborazione con l’Università di Scienze Politiche e Giurisprudenza di Pechino, il Dipartimento ha organizzato snumerose Summer school alle quali hanno partecipato negli anni oltre cinquanta studenti provenienti dalla Cina e istituito, a partire da quest’anno accademico, l’insegnamento di Introduzione al diritto cinese, tenuto dal prof. Stefano Porcelli, che pone il Dipartimento all’avanguardia in Italia e nel mondo anche in questo campo di studi e ricerca.

 

Mercoledì, 1 Aprile, 2020