Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Fisica nucleare, UniBs coinvolta nella collaborazione internazionale ALICE

I ricercatori Germano Bonomi e Davide Pagano del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale e Nicola Zurlo del Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica tra gli autori dell’articolo “Unveiling the strong interaction among hadrons at the LHC”, appena pubblicato sulla rivista scientifica Nature.

Al centro della pubblicazione gli esiti di ALICE - A Large Ion Collider Experiment, la collaborazione internazionale che vede coinvolta anche l’Università degli Studi di Brescia nello sviluppo e nell'applicazione di un nuovo metodo per misurare con precisione la forza nucleare forte responsabile dell'interazione tra adroni, le particelle subatomiche composte da quark, utilizzando gli adroni prodotti in collisioni di protoni al Large Hadron Collider (LHC) del CERN di Ginevra.

La scoperta del nuovo metodo rappresenta una delle frontiere della fisica nucleare: un traguardo a cui è legata la possibilità di confermare le previsioni della cromodinamica quantistica e di studiare i meccanismi fisici che regolano l’aggregazione di stati “esotici” della materia, come quelli che potrebbero essere presenti all’interno delle stelle di neutroni.
 

Martedì, 15 Dicembre, 2020