Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Il premio Edward F. Obert per la termodinamica al prof. Gian Paolo Beretta e all'ing. Luca Rivadossi di Lumezzane

Il prof. Gian Paolo Beretta e l'ing. Luca Rivadossi di Lumezzane ricevono il premio Edward F. Obert per la termodinamica dalla presidente dell'ASME, Charla K. Wise, al congresso annuale IMECE2017 svoltosi a Tampa, Florida qualche settimana fa.

L'ASME (American Society of Mechanical Engineers) è la più importante associazione internazionale della categoria dell'ingegneria meccanica con 100 mila ingegneri e 30 mila studenti di ingegneria iscritti in 150 paesi. Il prof. Beretta ne è membro dal 1986 e dal 2006 è stato eletto al prestigioso rango di Fellow ASME per i suoi contributi alla disciplina. 

Il premio Edward F. Obert è un prestigioso riconoscimento che l'ASME conferisce ogni anno, insieme ad un assegno di $5000, al miglior lavoro di termodinamica presentato nei suoi congressi, su indicazione della divisione Advanced Energy Systems.

Il lavoro premiato con l'Obert Award è il risultato delle due tesi (laurea triennale e laurea magistrale) che l'ing. Luca Rivadossi ha svolto in collaborazione con il suo relatore, il prof. Beretta, con l'obiettivo di implementare e validare un metodo di semplificazione dei complessi modelli cinetici della combustione degli idrocarburi. La complessità di tali modelli cinetici li rende inadatti per le esigenze della progettazione ingegneristica, nonostante la potenza raggiunta dai moderni mezzi di calcolo. Così, per progettare e sviluppare nuove macchine e tecnologie energetiche innovative occorre semplificare i modelli di combustione per renderli trattabili. Il lavoro in questione è inserito in un filone che il prof. Beretta ha contribuito a sviluppare sin dalla sua tesi di master in ingegneria meccanica che svolse al MIT nel 1980 in collaborazione con il suo relatore, il prof. James C. Keck, ideatore della metodologia.

Lunedì, 4 Dicembre, 2017