Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Prosegue "La scuola da cui guarderemo il mondo”

Il Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica (Ivana Passamani, coordinamento progetto "Scuola a Gualdo_#nonlasciamolisoli"; Barbara Badiani, responsabile Laboratorio, con la collaborazione di Carla Manfredini) ha organizzato al suo interno un team progettuale per la predisposizione dello studio di fattibilità e del progetto preliminare del nuovo edificio scolastico e polifunzionale di Gualdo. Grazie al fondi raccolti dal Giornale di Brescia con la sottoscrizione #nonlasciamolisoli, l’edificio verrà donato chiavi in mano alla comunità di Gualdo. La scuola da cui guarderemo il mondo

Il Laboratorio parte dall’idea che la realizzazione della nuova scuola possa essere l'opportunità per entrare in uno spazio dal quale guardare il mondo. Ha anche l’obiettivo di far pensare a situazioni della vita che vanno oltre un presente difficile, come il proprio ruolo di bambini e ragazzi che devono imparare, o la propria personale importanza nella comunità di Gualdo. Il fine del Laboratorio non è dunque quello di far immaginare il modello di una scuola “ideale”, ma di far riflettere sulla scuola come luogo speciale dove fare esperienza, imparare, giocare, stare insieme. In questo senso, la scuola è intesa come uno spazio “da costruire e per costruire opportunità”. “Da” e “per” sono due preposizioni che servono a segnare la direzione che conduce “dal passato verso il futuro”. Il Laboratorio è articolato in giochi, momenti di confronto e attività pratiche, diverse a seconda della fasce di età. Le attività, avviate a Gualdo lo scorso 16 dicembre, hanno lo scopo di mettere in evidenza gli elementi che bambini e ragazzi vorrebbero trovare nel nuovo spazio, per sentirlo proprio e per non averne paura.

L'architetto Renato Marmori, a capo del team di progettisti dell'Università degli Studi di Brescia, ha raccolto le indicazioni per costruire la nuova scuola direttamente dai bambini di Gualdo. La vecchia scuola del paese, dichiarata inagibile, sarà abbattuta. A settembre, sarà pronta la nuova scuola.

Mercoledì, 18 Gennaio, 2017