Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Horizon 2020

Il nuovo Programma Quadro di Ricerca e Innovazione, denominato Horizon 2020, ha avuto inizio il 1° gennaio 2014 e sarà valido per il settennio 2014-2020 con un budget complessivo di 70,2 miliardi di euro.

Horizon 2020 raggruppa, in un unico quadro di riferimento e con un unico set di regole, tutti i finanziamenti dell'Unione Europea per la ricerca e l'innovazione (il Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologio, il Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione - CIP, l'Istituto Europeo per l'Innovazione e la Tecnologia - EIT), e si articola su tre pilastri:

  1. Excellent science, destinato a garantire il primato dell'Europa nel settore scientifico a livello mondiale, rafforzare e aumentare l’eccellenza della UE in campo scientifico, consolidare l’Area di Ricerca Europea per rendere il sistema europeo di ricerca e innovazione maggiormente competitivo su scala globale;
  2. Industrial Leadership, rivolto a sostenere la ricerca e l'innovazione dell'industria europea, con una forte attenzione verso le tecnologie industriali e gli investimenti a favore delle piccole imprese. Questo pilastro ha lo scopo di accelerare lo sviluppo tecnologico e l’innovazione alla base del business futuro e aiuterà le più innovative SME europee a trasformarsi in compagnie leader a livello mondiale. Inoltre sia le attività di accesso al credito che all’innovazione seguiranno una logica bottom-up e on-demand senza la predeterminazione delle priorità; mentre l’attività di leadership per l’avanzamento e per le tecnologie industriali seguirà un approccio guidato dalle tecnologie per uno sviluppo in aree dalle molteplici applicazioni nel settore industriale e dei servizi. 
  3. Societal challenge, destinato ad affrontare le grandi sfide globali. Questo pilastro risponde direttamente alle priorità politiche identificate nella Strategia Europa 2020 e ha l’obiettivo di stimolare la massa critica degli sforzi di ricerca e innovazione per la realizzazione degli scopi politici della UE

L'Unione Europea rimborserà fino al 100% dei costi diretti ammissibili (ad eccezione delle attività "close to market" che saranno finanziate al 70% per gli enti profit, e al 100% per gli enti no-profit) con una percentuale forfettaria delle spese generali pari al 25% dei costi diretti.

Le prime call del Programma Quandro Horizon 2020 sono state pubblicate l'11 dicembre 2013.