Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

AIFA: al via bando 2017 per la ricerca indipendente.

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha emanato un bando per la presentazione dei protocolli di studio da parte di soggetti pubblici e privati che operano nel campo dell’assistenza sanitaria e della ricerca scientifica no profit nazionale. Le domande, rigorosamente in lingua inglese, dovranno essere inviate esclusivamente on line tramite il sistema accessibile al link http://aifa.cbim.it entro e non oltre le ore 18.00 del 31 gennaio 2018.

 

Cinque le aree tematiche individuate nel Bando 2017 considerate di rilevante interesse (due in più rispetto a quello del 2016):

  • malattie rare
  • malattie pediatriche
  • medicina di genere
  • sicurezza ed efficacia dei farmaci nelle popolazioni anziana e ultra-anziana
  • resistenza agli antibiotici.

 

Le proposte di studio dovranno essere riferite in maniera esclusiva ad una di esse quale ambito principale della ricerca. E’ accettata la presentazione di studi clinici interventistici, di studi osservazionali e studi basati su meta-analisi e revisioni sistematiche.

 

La durata massima dei progetti è di 36 mesi, salvo per meta-analisi e revisioni sistematiche (in questi casi, il periodo massimo è limitato a 12 mesi).

 

Il tetto massimo finanziabile per ciascuna sperimentazione interventistica sarà pari a 1.500.000,00 euro, per ciascuna sperimentazione non interventistica (studio osservazionale) sarà pari a 500.000,00 euro, mentre per ciascuna meta-analisi o revisione sistematica sarà pari a 75.000,00 euro. Al fine di garantire l’accesso al finanziamento al maggior numero di studi proposti, l’AIFA si riserva la possibilità di richiedere una rimodulazione del budget presentato.

 

A seguito della comunicazione dei risultati della valutazione, i Principal Investigator degli studi che saranno risultati vincitori dovranno impegnarsi a firmare il contratto e a presentare tutta la documentazione ad AIFA e ai Comitati Etici entro 60 giorni dalla ricezione della lettera di comunicazione da parte di AIFA

 

Ciascun proponente potrà presentare, in qualità di Principal investigator, un solo protocollo di studio. Le unità operative non potranno partecipare a più di tre protocolli in totale.

A questo proposito, verranno comunicati tempestivamente modalità e scadenze per eventuali preselezioni interne.

 

Per richieste relative al bando ed alle modalità di presentazione delle domande, è possibile rivolgersi al Servizio Ricerca, oppure direttamente ad AIFA, dove sono disponibili due recapiti:

Supporto regolatorio e scientifico: Agenzia Italiana del Farmaco

Tel. 0039 06 5978 4472 (dal lunedì al venerdì 10:00 - 16:00)

e-mail: ricercaindipendente@aifa.gov.it 

Supporto tecnico: Consortium of Bioengineering and Medical Informatics (CBIM)

Tel. 0039 0382 528759 (dal lunedì al venerdì 9:00 - 18:00)

e-mail: aifa@cbim.it