Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Dipartimento Pari Opportunità

AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI VOLTI ALLA PREVENZIONE E CONTRASTO ALLA VIOLENZA ALLE DONNE ANCHE IN ATTUAZIONE DELLA CONVENZIONE DI ISTANBUL

Il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri promuove e sostiene interventi progettuali, volti a proseguire la strategia nazionale di completa e rigorosa attuazione di tutti gli obblighi nascenti dalla Convenzione di Istanbul mediante il potenziamento delle capacità di intervento dei servizi generali e specializzati e il più ampio coinvolgimento dei possibili beneficiari sui temi della violenza. Inoltre, il Dipartimento si intende dar forma a programmi rivolti agli autori di atti di violenza domestica.

L’Avviso è finalizzato al finanziamento di progetti di carattere innovativo nelle seguenti Linee di intervento:

A. Progetti finalizzati a migliorare le modalità di inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza;

B. Progetti di supporto alle donne e a coloro che si identificano nel genere femminile detenute che hanno subìto violenza ed azioni di sensibilizzazione sul tema della violenza specifiche per il contesto degli istituti penitenziari;

C. Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti;

D. Progetti volti a migliorare le capacità di presa in carico delle donne migranti anche di seconda generazione incluse le donne rifugiate vittime di violenza e di pratiche lesive;

E. Progetti innovativi di supporto e protezione delle donne sottoposte anche a violenza c.d. “economica”;

F. Progetti di animazione, comunicazione e sensibilizzazione territoriale rivolti alla prevenzione della violenza di genere mediante la realizzazione di campagne di comunicazione, educazione, attività culturali, artistiche e sportive ,per promuovere i cambiamenti nei comportamenti socio-culturali, al fine di eliminare pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini.

Il finanziamento complessivo destinato alle linee di intervento è pari ad Euro 10.000.000,00, così suddiviso:

  • Linea A Euro 3.900.000,00;
  • Linea B Euro 1.000.000,00;
  • Linea C Euro 1.000.000,00;
  • Linea D Euro 1.000.000,00;
  • Linea E Euro 200.000,00;
  • Linea F Euro 2.900.000,00.

La richiesta di contributo per ciascun progetto, della durata massima di 18 mesi, deve rispettare i seguenti limiti:

  • Linea A max Euro 350.000,00;
  • Linea B max Euro 100.000,00;
  • Linea C max Euro 100.000,00;
  • Linea D max Euro 100.000,00;
  • Linea E max Euro 25.000,00;
  • Linea F: max Euro 150.000,00.

Il modello di piano finanziario allegato al Bando prevede le seguenti voci di spesa:

  • Retribuzione coordinatore e amministrazione (max  5 %);
  • Risorse umane per l'attuazione dell'intervento (max 30%);
  • Destinatari, mezzi e attrezzature (max 60%);
  • Spese generali (max 5%).

E’ possibile presentare proposte progettuali, sia in qualità di proponente singolo che in ATS, su più linee

di intervento indicate. E’ invece esclusa la presentazione da parte di un soggetto proponente sia in forma singola che in ATS, di più proposte progettuali nell’ambito di una stessa Linea di intervento.

Per tutte le Linee di intervento, la realizzazione delle attività progettuali dovrà essere svolta

esclusivamente dal proponente, sia in forma singola o ATS, non essendo ammesso l’affidamento a soggetti terzi delle attività medesime.

Le proposte progettuali dovranno essere recapitate entro il 30 settembre 2017 al seguente indirizzo: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, Servizio conservazione, informatizzazione e ricerca della documentazione –Via dell’Impresa 90 – cap 00187 Roma.