Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Por-Fesr 2014-2020: Call per l'attivazione di un percorso sperimentale volto alla definizione degli Accordi per R&S

La Regione Lombardia apre una Call per la presentazione di progetti strategici di Ricerca, Sviluppo e Innovazione, attraverso accordi negoziali tra Regione, imprese e enti di ricerca, con ricadute sulla
competitività del territorio lombardo.

I soggetti beneficiari sono Partenariati formalizzati in Aggregazioni, costituite da almeno 2 soggetti di cui almeno un’impresa e un organismo di ricerca e/o università.
Il partner impresa può presentare un’unica domanda a valere sulla Call.

Gli organismi di ricerca devono:
 avere sede operativa attiva in Lombardia o avere intenzione di costituire una sede operativa attiva in Lombardia al momento dell’erogazione del contributo;
 essere registrati nel sistema regionale Questio;
 qualora l’organismo di ricerca non abbia sede operativa attiva nel territorio lombardo, ma all’interno dello stato italiano, tale soggetto potrà essere considerato ammissibile qualora il totale delle spese ammissibili da esso sostenute non sia superiore ad un massimo del 15% del totale delle spese ammesse a valere sul Progetto.

Qualora la capofila sia una grande impresa, allora è necessaria anche la presenza di una MP impresa nel partenariato.

Gli organismi di ricerca devono assumere almeno il 10% delle spese totali ammissibili. Le tipologie di spese ammissibili sono elencate sul bando in apposita tabella.

I progetti dovranno sviluppare sia la parte di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale sia la parte di Innovazione.

Inoltre, dovranno necessariamente riguardare le aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)”:
 aerospazio;
 agroalimentare;
 eco-industria;
 industrie creative e culturali;
 industria della salute;
 manifatturiero avanzato;
 mobilità sostenibile
 Smart Cities and Communities.

L’investimento minimo del progetto è pari a 5 milioni di euro.
I progetti possono avere durata fino ad un massimo di 30 mesi dalla data di sottoscrizione dell’accordo, con la possibilità di ottenere una proroga motivata di 6 mesi. Inoltre i progetti dovranno essere realizzati ed avere ricadute nel territorio della Regione Lombardia.
Viene erogato un contributo a fondo perduto con un importo massimo di 4,5 milioni di euro per progetto.
L’intensità dell’agevolazione concedibile, a fondo perduto, all'Organismo di Ricerca potrà essere al massimo pari al 60% per la Ricerca Industriale e il 40% per lo Sviluppo Sperimentale.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate a partire da mercoledì 15 giugno 2016 fino al 29 settembre 2016 attraverso la piattaforma Siage di Regione Lombardia. (www.siage.regione.lombardia.it).
I progetti verranno valutati entro il 30 gennaio 2017 ed il termine ultimo per la sottoscrizione degli accordi è previsto per il 30 maggio 2017.

Per ulteriori notizie, è possibile contattare il Servizio Ricerca dell'Ateneo, oppure scrivere alla seguente casella di posta elettronica: accordiricerca@regione.lombardia.it