Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

immagine

Radioterapia

La Scuola di Specializzazione in Radioterapia dell’ Università di Brescia svolge un percorso formativo fortemente connotato in senso oncologico clinico.
Il medico in formazione specialistica frequenta infatti un attivo Day Hospital oncologico, il Reparto di degenza e la Struttura di brachiterapia (dotata di sala operatoria dedicata) in aggiunta all’addestramento per la produzione di piani di trattamento radioterapici e per la gestione delle apparecchiature di radioterapia. Queste ultime includono due moderni acceleratori lineari con potenzialità IGRT, una apparecchiatura per tomoterapia elicoidale ed una –in fase di acquisizione- per radioterapia con braccio robotico.
Il medico in formazione acquisisce quindi le competenze cliniche richieste ad un oncologo moderno, anche grazie alla partecipazione ad una ricca attività multidisciplinare (attivi ad oggi otto percorsi di valutazione e gestione multidisciplinare del paziente).
E’ inoltre disponibile nel percorso formativo l’attiva partecipazione a numerose iniziative di ricerca clinica e preclinica (traslazionale) in ambito oncologico. A completamento della formazione, viene incoraggiata la frequenza presso Centri di riferimento nazionali ed internazionali, anche al fine di seguire attività di ricerca con finalità formative e di produzione scientifica.

SCHEDA DEL CORSO

Scuola di Specializzazione in Radioterapia - Area Servizi Clinici - Classe della  DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA (D.I. 68/2015)

DURATA: 4 anni

DIRETTORE DELLA SCUOLA: Prof. STEFANO MARIA MAGRINI

DIPARTIMENTOSpecialità Medico-Chirurgiche, Scienze Radiologiche e Sanità Pubblica

SEDE: Brescia

FREQUENZA: Obbligatoria. Lo specializzando potrà concorrere al diploma dopo aver completato le attività professionalizzanti.

SBOCCHI PROFESSIONALI: Servizio Sanitario Nazionale, Università, Ricerca, Libera professione

AMMISSIONE: Al concorso possono partecipare coloro che abbiano conseguito la laurea specialistica o magistrale in Medicina e Chirurgia (classe 46/S e classe LM-41) o Laurea del vecchio ordinamento in Medicina e Chirurgia e siano abilitati all’esercizio dell’attività professionale. Il requisito dell’abilitazione professionale deve essere conseguito entro il termine fissato per l’inizio delle attività didattiche, stabilito nel bando di ammissione.

LINK UTILI AGLI SPECIALIZZANDI: