Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Riconoscimento di titoli accademici esteri

Le Università italiane decidono sul riconoscimento di esami sostenuti in Atenei esteri o su titoli di studio stranieri, ai fini del completamento dei percorsi di studio e del conseguimento di titoli universitari italiani. 
Il riconoscimento di titoli accademici esteri per altre finalità (ad esempio per la partecipazione a concorsi pubblici o per l'accesso a professioni regolamentate) deve essere richiesto ad altre Amministrazioni dello Stato. Per avere maggiori informazioni sulle procedure di riconoscimento si invita a consultare con attenzione il sito del Cimea, centro nazionale d'informazione sul riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all'estero. 

In ogni caso, i titoli di studio conseguiti all'estero non hanno valenza automatica in Italia. Vengono invece valutati caso per caso.

PER INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

Gli interessati devono rivolgersi all’Ufficio Gestione Carriere dell'area a cui si riferisce il titolo di studio conseguito, previa richiesta di appuntamento da inoltrare per via telematica attraverso il servizio InfoStudente.

RICONOSCIMENTO DI TITOLI ESTERI PER CORSI DI STUDIO ITALIANI AD ACCESSO PROGRAMMATO

Per i corsi di laurea ad accesso programmato nazionale (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Ingegneria Edile-Architettura, corsi di laurea delle Professioni sanitarie) il riconoscimento di un percorso di studi o di un titolo accademico estero può avvenire solo a condizione che l'interessato superi il test previsto per l'iscrizione al corso di laurea italiano, secondo le modalità ed entro le scadenze indicate dal relativo Bando di concorso.

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA DI RICONOSCIMENTO
  •  I CITTADINI ITALIANI, I CITTADINI APPARTENENTI ALLA COMUNITA' EUROPEA OVUNQUE RESIDENTI E I CITTADINI NON COMUNITARI RESIDENTI IN ITALIA (ex art. 5 legge n. 40/1998) possono presentare direttamente all'Università degli Studi di Brescia la domanda per il riconoscimento di un proprio titolo accademico estero il cui corso di studi sia equiparabile a quello di un titolo conferito da questo Ateneo.
    Le richieste di riconoscimento, corredate da tutta la documentazione necessaria, sono  valutate caso per caso, sulla base degli esami superati nell’ambito del corso di studi svolto all’estero. L’organo valutatore è il Consiglio del corso di laurea prescelto.
    Per le ulteriori informazioni relative alle condizioni e alle modalità di riconoscimento di titoli accademici esteri presso l’Università degli Studi di Brescia gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Gestione Carriere competente per area didattica, previa richiesta di appuntamento da inviare per via telematica attraverso il servizio InfoStudente.
     
  • I CITTADINI NON COMUNITARI RESIDENTI ALL'ESTERO devono invece presentare la domanda e l’intera documentazione presso la Rappresentanza diplomatica o consolare italiana competente per territorio, che darà agli interessati le informazioni riguardanti le modalità e le scadenze da seguire e provvederà all’inoltro delle richieste a questa Università.
PROVA DI LINGUA ITALIANA

Tutti i cittadini non comunitari residenti all'estero che richiedono il riconoscimento di un percorso di studi estero sono tenuti a sostenere l’esame di lingua italiana previsto per l’accesso degli studenti stranieri ai corsi di laurea. Non può essere ammesso alle prove successive chi non abbia superato la prova di lingua italiana.
Per l'anno accademico 2018/2019 la data stabilita per tutte le Università dal Ministero per lo svolgimento della prova di lingua italiana è il 31 agosto 2018. E' esonerato dalla prova il candidato in possesso del certificato CELI3-livello B2. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito correlato Norme per l'accesso degli studenti stranieri.

Per l'ammissione ai corsi di laurea magistrale erogati in lingua inglese non è necessaria la conoscenza della lingua italiana. E' possibile verificare il livello di conoscenza della lingua inglese richiesto consultando i bandi di ammissione ai corsi.

COME AVVIENE LA VALUTAZIONE

L'equipollenza dei titoli viene riconosciuta in automatico, fatti salvi i necessari controlli amministrativi sulla documentazione presentata, solo se sussistono specifici accordi bilaterali tra gli Stati che stabiliscono il reciproco riconoscimento dei titoli accademici (per es. Italia/Austria).

In assenza di tali accordi bilaterali, l'autorità accademica competente valuta nel merito gli esami sostenuti all'estero e può deliberare:

  1. il riconoscimento totale del titolo e il conseguente conferimento del titolo italiano equipollente;
  2. il riconoscimento parziale (abbreviazione di corso), con possibilità di ottenere l'iscrizione ad un determinato anno del corso di studi italiano corrispondente. In questo caso l'interessato/a potrà iscriversi al corso prescelto attenendosi alle scadenze e ai requisiti previsti per l'anno accademico in corso, sostenere gli esami mancanti e infine conseguire il diploma di laurea secondo le regole stabilite per tutti gli studenti.