Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Rimborsi

Per inserire o modificare i dati del Conto Corrente (IBAN), lo studente potrà utilizzare la propria pagina personale selezionando su Menù > Home > Anagrafica > Modifica Dati di Pagamento e Rimborso.

Rimborsi su richiesta dello studente

Ai sensi dell’art. 18 del Regolamento Studenti

 La prima rata è rimborsata (al netto dell’imposta di bollo), su istanza dello Studente, su richiesta dello studente, nei seguenti casi:

a) Studenti immatricolati che rinunciano agli studi entro 15 giorni dal perfezionamento dell’immatricolazione, purché la richiesta venga presentata entro lo stesso termine e non sia seguita da una immatricolazione presso altri Atenei della Regione Lombardia.

b) Studenti che rinnovano l'iscrizione all'anno accademico e che presentano domanda di trasferimento verso altro Ateneo non della Regione Lombardia entro i termini fissati dallo scadenziario amministrativo, purché presentino richiesta di rimborso entro 15 giorni dalla domanda di trasferimento.

c) Studenti che, a seguito di una precedente iscrizione in altro Ateneo della Regione Lombardia, pagano all’Università di Brescia l’imposta regionale per il diritto allo studio per la seconda volta nello stesso anno accademico;

 d) Errato versamento.

 

Il modulo "Richiesta rimborso tasse" è scaricabile alla pagina:

Rimborsi d'ufficio

Rimborsi d'ufficio senza richiesta da parte dello studente

La prima rata è rimborsata d’ufficio (al netto dell’imposta di bollo) agli Studenti che rinnovano l'iscrizione all'anno accademico e che conseguono il titolo nelle sessioni di Laurea dell'anno accademico precedente.  I rimbrsi sono effettuati d'ufficio previa segnalazione dell'ufficio gestione carriere

I rimborsi per attività Erasmus (mobilità internazionale) sono effettuati d'ufficio previa segnalazione dell'ufficio gestione carriere

 

Rimborsi con richiesta su modulo da parte dell'interessato

I contributi (seconda e terza rata) sono rimborsati nei casi in cui lo Studente, beneficiario di un esonero totale o parziale in base alla condizione economica e/o al merito, abbia versato una somma superiore all’importo effettivamente dovuto per l’iscrizione all’intero anno accademico. lo studente dovrà compilare l'apposito modulo di rimborso

Per coloro che hanno un'invalidità superiore al 66% attestata e/o una disabilità regolarizzata tramite specifica certificazione in base alla Legge 104/1992, è previsto l'esonero dai contributi universitari e il pagamento della sola imposta di bollo. In caso di pagamento di tassa regionale, seconda o terza rata. il rimborso avviene compilando l'apposito modulo di rimborso

Nel caso in cui vengano effettuati versamenti non dovuti e che non rientrano nella casistica indicata ai commi precedenti, l’Ateneo provvede ad autorizzarne, a seguito di verifica, il rimborso.

 

Non sono rimborsabili

Non sono rimborsabili i seguenti contributi:

a) i contributi di partecipazione alle prove di ammissione e i contributi di pre-immatricolazione;

b) il contributo per l’iscrizione a corsi singoli;

c) il contributo per la partecipazione al bando per l’iscrizione ad anni successivi al primo;

d) il contributo per il riconoscimento di titolo accademico estero;

e) i contributi universitari già versati prima di aver effettuato la rinuncia agli studi, salvo il caso in cui la rinuncia sia stata presentata entro 15 giorni dal pagamento di tali contributi ed entro i termini di scadenza degli stessi

f) i contributi di iscrizione a corsi di master, perfezionamento, formazione salvo quanto eventualmente disposto dai bandi specifici;

g) il contributo di iscrizione (oltre alla imposta di bollo) dovuto per il Percorso 24 CFU salvo quanto eventualmente disposto dai bandi specifici.

h) il contributo di ammissione agli esami di Stato, tranne in casi di gravi e giustificati motivi documentati e salvo quanto eventualmente disposto dai bandi specifici.