Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Studenti internazionali - Tasse contributi ed esoneri

Studenti internazionali - Contribuzione nei corsi di Laurea e di Laurea magistrale a.a. 2019/20 

  • Gli studenti internazionali con cittadinanza UE sono assoggettati alla stessa contribuzione prevista per gli studenti con cittadinanza italiana. 
    Possono chiedere la riduzione della contribuzione rispetto agli importi massimi in base alla condizione economica del nucleo famigliare di appartenenza:
    - se hanno redditi e patrimoni in Paesi diversi dall’Italia devono presentare richiesta di ISEE parificato presso un CAF/CAAF (Centro di assistenza fiscale) convenzionato a.a. 2019/20;
    - se hanno redditi e patrimoni in Italia devono presentare richiesta di ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio
     
  • Gli studenti internazionali con cittadinanza extraUE e con permesso di soggiorno per motivi famigliari, di lavoro ecc.  sono assoggettati alla stessa contribuzione prevista per gli studenti con cittadinanza italiana. Possono chiedere la riduzione della contribuzione rispetto agli importi massimi in base alla condizione economica del nucleo famigliare di appartenenza presentando richiesta di ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio
     
  • Gli studenti internazionali con cittadinanza extraUE e con un visto d’ingresso/permesso di soggiorno per motivi di studio sono collocati in una delle fasce contributive indicate nella Tabella sottoriportata in base al Paese di Provenienza e al corso di studio di iscrizione.   
    Gli studenti provenienti da paesi a basso-medio reddito possono chiedere la riduzione della contribuzione rispetto agli importi massimi in base alla condizione economica del nucleo famigliare di appartenenza: essi devono presentare richiesta di ISEE parificato presso un CAF/CAAF (Centro di assistenza fiscale) convenzionato a.a. 2019/20.

 

PAESE DI PROVENIENZA CONTRIBUZIONE MASSIMA  FASCE

Studenti extraUE con un visto d’ingresso/permesso di soggiorno per motivi di studio, provenienti da Paesi particolarmente poveri e in Via di Sviluppo  (definiti dal D.M. 464 dell'11 giugno 2019)

€ 156 (tassa regionale per il diritto allo studio e imposta di bollo) Pagano la prima rata delle tasse (tassa regionale per il diritto allo studio + imposta di bollo). Sono esentati dalla contribuzione universitaria (seconda e terza rata). Non devono presentare dichiarazione ISEE parificato presso i CAF/CAAF convenzionati

Studenti extraUE con un visto d’ingresso/permesso di soggiorno per motivi di studio, provenienti da Paesi a basso-medio reddito (definiti dalla World Bank) 

€ 1.000 (compresa la tassa regionale per il diritto allo studio e l’imposta di bollo) per tutti i corsi di studio Pagano come importo massimo € 1.000, di cui €156 (prima rata) + la contribuzione universitaria (seconda e terza rata). Per ottenere una riduzione sulla contribuzione universitaria di € 844,00 (importo massimo) devono richiedere presso un CAF/CAAF convenzionato l'ISEE parificato 

Studenti provenienti da altri Paesi

 

Contribuzione massima equivalente a quella prevista per i cittadini italiani Per ottenere una riduzione dell'importo massimo previsto per ciascun corso di studio devono richiedere presso un CAF/CAAF convenzionato l'ISEE parificato 

 

  • Gli studenti apolidi, rifugiati politici o titolari di protezione internazionale sono equiparati ai cittadini italiani e, ai fini della valutazione della condizione economica, sono esentati dal presentare dichiarazioni rilasciate da Ambasciate o Consolati, poiché si tiene conto solo dei redditi e del patrimonio eventualmente detenuti in Italia da autocertificare con le stesse modalità previste per gli studenti italiani. Lo status di apolide o rifugiato politico deve essere comprovato dagli interessati mediante la documentazione ufficiale in loro possesso rilasciata, rispettivamente, dal Tribunale Civile per gli studenti apolidi e dalla specifica Commissione istituita presso il Ministero dell’Interno per i rifugiati politici.  
    Gli studenti titolari di asilo e/o rifugio politico, protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria usufruiscono di una riduzione del 30% sul contributo onnicomprensivo annuale. (art. 13 del Regolamento in materia di contribuzione studentesca)
     
  • Gli studenti internazionali con cittadinanza extraUE sono assoggettati alla stessa contribuzione prevista per gli studenti italiani e comunitari se:
    a) il proprio nucleo familiare ha il domicilio fiscale in Italia da almeno 2 anni (art. 58 del DPR 600/73) con riferimento alle dichiarazioni dei redditi dei due anni precedenti a quello della richiesta del beneficio;   
    ​b) ai sensi della direttiva 2004/38/CE, gli studenti sono familiari di cittadini italiani o UE
    c) ai sensi della direttiva 2003/109/CE, gli studenti sono familiari di soggiornanti di lungo periodo. 
     
  •  Le immatricolazioni e le mobilità di studenti incoming disciplinate da accordi specifici tra l’Ateneo e altre Università/Enti possono essere assoggettate ad una contribuzione diversificata rispetto agli altri Corsi di studio dell’Ateneo.