Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Servizi per studenti con DSA

Servizi per studenti con DSA

Gli Uffici della U.O.C. Inclusione e Partecipazione di Ateneo si trovano ubicati a Brescia presso la "Residenza Valotti 3/B" in Via Valotti 3/B.

Il personale riceve su appuntamento. Per fissare un incontro scrivere una mail all'indirizzo capd@unibs.it.

La situazione di DSA (disturbi specifici dell'apprendimento) non comporta l'esonero dalle tasse universitarie se non accompagnata da un certificato di invalidità ≥ 66%.

Al fine di verificare la propria idoneità ad usufruire di Borse di Studio ed altri benefici è sempre utile rivolgersi alla U.O.C. Diritto allo Studio e Attività Varie all'indirizzo mail diritto-studio@unibs.it  e consultare la pagina relativa alle Tasse e ai Contributi.

Il riconoscimento dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento come disabilità, risale all’Ottobre 2010, con l’approvazione della Legge 170/2010.

In ambito universitario, la legge prevede che ogni Ateneo assicuri la debita accoglienza agli studenti con DSA, attività di mediazione con il corpo docente e fruizione di strumenti utili allo studente al fine di poter sostenere gli esami curriculari.

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente e che si manifestano con l'inizio della scolarizzazione. In particolare, si tratta di Disturbi Specifici che riguardano la velocità e l'accuratezza dei processi di automatizzazione che sono coinvolti nella lettura e nella scrittura di parole e numeri. Non concernono l'abilità di ragionamento e di elaborazione dei concetti. Tale inefficienza non è di per sé una barriera alle attività intellettuali: lo studente dislessico necessita di apprendere in modo differente e ha bisogno di imparare strategie efficienti per sostenere il processo di apprendimento.

In base al tipo di difficoltà che comportano, i Disturbi Specifici dell’Apprendimento si dividono in:

DISLESSIA: disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo.

DISORTOGRAFIA: disturbo specifico della scrittura che si manifesta con difficoltà nella competenza ortografica e fonografica.

DISGRAFIA: disturbo specifico della grafia che si manifesta con una difficoltà nell'abilità motoria della scrittura.

DISCALCULIA: disturbo specifico dell'abilità di numero e di calcolo che si manifesta con una difficoltà nel comprendere e operare con i numeri.

I DSA sono disturbi che durano tutta la vita. Per questo motivo, la diagnosi, come del resto è previsto dalla legge n. 170 del 2010 (art. 3) e dal successivo Accordo Stato-Regioni del 24/7/2012, non deve essere più vecchia di 3 anni e pertanto aggiornata ogni 3 anni.

In questo quadro generale è importante ricordare che lo studente universitario con DSA non ha diritto a riduzioni dei contenuti, che è tenuto a conoscere in modo completo come tutti gli altri studenti universitari, ma ha invece diritto ad avere un’organizzazione dello studio e delle prove di profitto tale da metterlo in condizioni di poter dimostrare al meglio le competenze acquisite.

Vista la grande variabilità delle manifestazioni dei DSA e considerate le diverse caratteristiche del singolo studente dislessico, come suggerisce la suddetta legge, è opportuno valutare in modo personalizzato gli ausili più idonei per il percorso individuale dello studente, anche in relazione alle specificità delle singole discipline e alle finalità di ogni Corso di Studio.