Ammesso al finanziamento ministeriale il “Dipartimento di Eccellenza” di Scienze Cliniche e Sperimentali

Data news
Ricercatori

Tra i 180 Dipartimenti universitari di eccellenza selezionati dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca), rientra anche l’Università degli Studi di Brescia con il Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali, assegnatario di una quota dei 271 milioni di euro previsti dal “Fondo per il finanziamento dei Dipartimenti Universitari di Eccellenza”, per il quinquennio 2023-2027.

Si tratta di un finanziamento premiale, lanciato nella sua prima edizione nel 2017, volto ad incentivare l’attività dei Dipartimenti delle Università e di Enti statali che si caratterizzano per l’eccellenza nella qualità della ricerca e nella progettualità scientifica, organizzativa e didattica, nonché con riferimento alle finalità di ricerca di “Industria 4.0”.

La selezione dei 180 Dipartimenti di eccellenza - effettuata sulla base di criteri individuati da una Commissione formata da sette personalità di alto profilo scientifico e presieduta da Paola Severino - ha riguardato 350 progetti di altrettanti Dipartimenti, inseriti nell'elenco predisposto dall'ANVUR sulla base di un indicatore standardizzato di performance (ISPD) individuato dalla stessa Agenzia sulla base della VQR 2015-2019 i cui risultati sono stati pubblicati ad Aprile 2022.

Per l’assegnazione finale dei finanziamenti la commissione ha valutato la fattibilità dei progetti presentati, la loro coerenza con le priorità del sistema nazionale e internazionale e le ricadute attese.

«Grazie a questo importante riconoscimento – dichiara il Prorettore alla Ricerca, Prof. Alessandro Padovani l’Università degli Studi di Brescia avrà un contributo aggiuntivo per rafforzare e valorizzare l'eccellenza della propria ricerca, con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche di alta qualificazione. Si tratta di un’importante conferma della qualità del nostro Ateneo e della sua ricerca scientifica».

Ultimo aggiornamento il: 30/01/2023