Ingegneria Civile, Ambientale, della Cooperazione internazionale e di matematica

Cooperazione internazionale

Corso di Dottorato

Durata: 3 anni

Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio e Ambiente e Matematica

Coordinatore: Prof. Paolo Secchi

 

Guarda la presentazione del Corso di Dottorato: PhD si diventa!

 

Referenti: 

Operativo del corso di dottorato
Prof.ssa Riccarda Rossi

Referenti di curriculum:

  • Pianificazione Urbanistica e Mobilità (dal XXXII ciclo): prof.ssa Michela Tiboni
  • Metodi e Modelli Matematici per l'Ingegneria: prof. Paolo Secchi
  • Metodologie e tecniche appropriate nella cooperazione internazionale allo sviluppo: prof.ssa Sabrina Sorlni
  • Analisi e gestione dei rischi naturali: prof. Roberto Ranzi
  • Recupero di edifici storici e contemporanei: prof. Giovanni Plizzari
  • Tecnologie e processi per l'ambiente e l’agricoltura: prof. Giorgio Bertanza
     

Operativi di curriculum:

  • Pianificazione Urbanistica e Mobilità (dal XXXII ciclo):  prof.ssa Michéle Pezzagno
  • Metodi e Modelli Matematici per l'Ingegneria: prof. Hynek Kovarik
  • Metodologie e tecniche appropriate nella cooperazione internazionale allo sviluppo: prof.ssa Sabrina Sorlini
  • Analisi e gestione dei rischi naturali: prof.ssa Giovanna Grossi
  • Recupero di edifici storici e contemporanei: prof. Fausto Minelli
  • Tecnologie e processi per l'ambiente e l’agricoltura: prof. Stefano Barontini

Obiettivi formativi

Il corso di dottorato si colloca all’interno di una consolidata esperienza di dottorati già attivi nel Dipartimento DICATAM. Il corso intende favorire l’internazionalizzazione dell’Università e degli studenti attraverso la partecipazione di studenti stranieri e lo svolgimento di attività in collaborazione con centri di ricerca nazionali e internazionali.

 

Gli obiettivi formativi si distinguono per i diversi curricula, elencati nel seguito.

ANALISI E GESTIONE DEI RISCHI NATURALI: formazione di figure che possano operare nell’ambito della ricerca, della progettazione e dell’esecuzione di opere ed interventi, sia di tipo strutturale che non strutturale, indirizzati alla difesa attiva e passiva dai rischi naturali, e alla gestione delle risorse naturali in condizione di scarsità.

METODI E MODELLI MATEMATICI PER L’INGEGNERIA: l'Ingegneria moderna necessita di conoscenze matematico-scientifiche sempre più raffinate. L'offerta formativa del curriculum in Metodi e Modelli Matematici per l'Ingegneria (M3I) concerne competenze interdisciplinari di tipo ingegneristico e avanzati strumenti matematici teorici e numerici. Essa ha l'obiettivo di formare una figura di dottore di ricerca caratterizzata da robusta e avanzata formazione nell'ambito modellistico-matematico assieme a competenze interdisciplinari di tipo ingegneristico.

METODOLOGIE E TECNICHE APPROPRIATE NELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO: formare candidati in grado di pianificare e realizzare interventi di cooperazione internazionale con i Paesi a risorse limitate attraverso il potenziamento della ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative, per i contesti esaminati,  per la soluzione di problematiche ambientali e medico-sanitarie.

PIANIFICAZIONE URBANISTICA E MOBILITA': il dottorato è inteso come percorso di formazione alla ricerca finalizzato allo sviluppo di un’alta capacità di interpretazione e di intervento nelle pratiche trasformative della città e del territorio attraverso una partecipazione guidata ad attività di ricerca.

RECUPERO DI EDIFICI STORICI E CONTEMPORANEI: valorizzare specializzazioni in varie aree di ricerca sulla Riabilitazione, sull’Ingegneria Strutturale, sui Materiali, sulla Storia dell’Architettura, sulla Storia delle Tecniche Architettoniche e sul Restauro per la formazione di figure professionali specializzate nel recupero di edifici storici e contemporanei.

TECNOLOGIE E PROCESSI PER L’AMBIENTE E L’AGRICOLTURA (dal XXXVII ciclo): formazione di figure che possano operare nell’ambito della ricerca, della progettazione e della gestione di processi, soluzioni e tecnologie per il risanamento ambientale, la gestione sostenibile delle risorse naturali, la valorizzazione e il recupero di risorse secondarie e lo sviluppo di soluzioni per la sostenibilità in campo agricolo.

Requisiti di accesso

Il Dottorato di Ricerca (PhD Programme) è un corso di studi di III livello, cui si accede con un titolo di studio di II livello (Laurea Magistrale o Specialistica ovvero titolo rilasciato ai sensi dell’ordinamento previgente al DM 509/99, modificato dal DM 270/2004 – c.d. vecchio ordinamento – o analogo titolo accademico conseguito all’estero considerato equivalente per durata, livello e ambito disciplinare).

Alla conclusione del percorso formativo e di ricerca, a seguito del superamento dell’esame finale, si consegue il titolo di Dottore di Ricerca (“Dott. Ric.” o “Ph.D").

 

Il Bando di ammissione ai corsi di Dottorato di Ricerca XXXVII ciclo, a.a. 2021/2022 è aperto: scadenza 4 agosto 2021 (ore 14:00)

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

L'alta qualificazione acquisita nel corso di dottorato rende i Dottori di Ricerca idonei a collaborazioni di livello nazionale ed internazionale, con enti pubblici e privati quali ad esempio università, enti di ricerca, amministrazioni centrali e periferiche dello Stato, enti internazionali di ricerca ed enti di assistenza e cooperazione (FAO, UNESCO, WB,…), studi professionali e aziende che operano nei settori dei curricula del Dottorato.

In particolare il Dottore di Ricerca in Ingegneria Civile e Ambientale, della Cooperazione internazionale e di Matematica, sarà in grado di coordinare, condurre e gestire progetti e ricerche affiancando alla propria competenza, altamente specialistica, sia la capacità di valorizzare approcci interdisciplinari, sia la concretezza derivante dalle esperienze maturate in ambiti di ricerca applicata sul campo.

Curricula e tematiche di ricerca

Scopri ed esplora ognuno dei Curricula che compongono l'offerta formativa del corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile, Ambientale, della Cooperazione internazionale e di Matematica (DICACIM)

Ultimo aggiornamento il: 12/07/2021