Corso di Perfezionamento in Psicologia Clinica Perinatale

PRESENTAZIONE, FINALITA' E OBIETTIVI

Questa ottava edizione del Corso di Perfezionamento post-laurea in "Psicologia Clinica Perinatale" babycentered si colloca nella prospettiva delle attività di formazione dell'Osservatorio di Psicologia Clinica Perinatale, DSCS, Università degli Studi di Brescia, per la promozione della Salute e del Benessere nei primi mille giorni di vita del bambino in relazione alle vicissitudini dei suoi genitori.
Il Corso di formazione interdisciplinare è rivolto agli operatori della perinatalità: psicologi, pediatri, neonatologi, neuropsichiatri infantili, ginecologi, psicoterapeuti, psichiatri, ostetriche, puericultrici, infermieri, fisioterapisti, terapisti della neuro-psicomotricità dell’età evolutiva, assistenti sociali, assistenti sanitari, educatori.
Psicologia Clinica Perinatale “babycentered” significa centrata sull’infante, sullo studio di come le vicende relazionali del periodo perinatale di un bambino (feto, neonato, primi anni di vita) con i suoi genitori e caregivers condizionino il suo futuro sviluppo neuropsichico, fino all’età adulta.
Salute mentale babycentered significa mettere al posto centrale di una osservazione il bambino: in questa prospettiva consideriamo la perinatalità un periodo speciale nell’esistenza del bambino, nei suoi primi mille giorni di vita a partire dal concepimento, quando si attivano i primi processi del suo sviluppo neuropsichico, la costruzione della sua mente. L’individualità del bimbo si sviluppa, fisicamente e psichicamente, in funzione della qualità della relazione con i suoi genitori.
Le Neuroscienze hanno dimostrato che il tipo di relazioni tra bambino e caregivers produce nel cervello quelle reti neurali la cui funzionalità caratterizzerà la qualità del suo sviluppo neuromentale: dalle relazioni viene a costruirsi il B
odybrainmind individuale. Nella perinatalità vengono costruite le prime funzionalità di un cervello: è su questa base che ogni successiva esperienza potrà costruire lo sviluppo di quella persona. Di qui l’attenzione a come l’organizzazione dei nostri servizi assistenziali e sociali possa provvedere alle difficoltà di molti genitori nel garantire ai loro bambini relazioni adeguate ad un buon sviluppo: per la prevenzione di future psicopatologie.
Nei recenti mutamenti economico-sociali e antropologico-culturali, nuove strutture familiari, differenti modalità di assunzione del ruolo genitoriale, procreazione medicalmente assistita, prematuranza, esigenze lavorative e sociali che ostacolano e limitano l’indispensabile presenza dei genitori in un adeguato accudimento e cura dei propri bambini, hanno reso difficile il compito genitoriale per il buon sviluppo neuropsichico dei figli e la salute mentale delle nuove generazioni.
Questo ottavo Corso continua l’esposizione progressiva delle tematiche relative alla prevenzione della salute mentale delle future generazioni: la trattazione dei precedenti argomenti è raccolta nei cinque volumi di Psicologia Clinica Perinatale.

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI

Il Corso intende fornire le basi teoriche e cliniche per la formazione di professionisti in grado di affrontare problematiche specifiche della perinatalità:

  • Aggiornamento teorico-clinico in Psicologia Clinica Perinatale per la promozione della Salute e del Benessere (active and healthy aging)
  • Approfondimento di strumenti clinici specifici della perinatalità e di competenze specialistiche in riferimento alla coppia, alla famiglia e allo sviluppo del bambino nei suoi primi anni di vita
  • Promozione di una attenzione specifica alle dinamiche delle interazioni precoci genitore-bambino, attraverso un confronto e integrazione di competenze, in ordine alla valutazione di indicatori perinatali di rischio e di protezione per la tutela della salute mentale 
  • Promozione di una cultura perinatale multidisciplinare condivisa, in riferimento alle nuove conoscenze scientifiche e integrazione delle diverse competenze professionali che operano nell’ambito della Perinatalità

Metodologia:

  • Lezioni frontali;
  • Seminari specialistici tenuti da esperti nazionali e internazionali

Formazione di gruppi di studio e di approfondimento finalizzati all’apprendimento della metodologia dell’Osservazione Clinica Perinatale.

TITOLI DI AMMISSIONE

I titoli richiesti per l’ammissione al Corso di perfezionamento sono:

  • Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia
  • Laurea triennale o magistrale in Psicologia
  • Laurea delle Professioni Sanitarie di I e II livello
  • Laurea triennale o magistrale in Scienze dell’Educazione e della Formazione

I possessori di Lauree diverse da quelle elencate potranno presentare domanda di ammissione che verrà valutata secondo i criteri stabiliti: esperienze professionali e lavorative nell’ambito della perinatalità.

Sono ammessi i possessori del titolo di Puericultrice con esperienza professionale e lavorativa nell’ambito della perinatalità, valutabile dalla Commissione di ammissione.

Sono ammessi alla selezione i candidati laureandi nelle discipline sopra specificate che acquisiranno il titolo di studio richiesto entro la data di iscrizione al Corso.
Per i candidati laureandi, ai fini dell’eventuale valutazione del voto di laurea, verrà utilizzata la media dei voti degli esami sostenuti, certificata dall’Università di provenienza.

Titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente:
sono ammessi i candidati in possesso di titolo di studio straniero dichiarato equipollente ad uno dei predetti titoli da parte di una autorità accademica italiana.
I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Consiglio direttivo del Corso il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al Corso.
Tali candidati dovranno fornire in fase di iscrizione, copia della dichiarazione attestante il titolo di studio conseguito, completa della dichiarazione di valore e traduzione legalizzata.

DURATA

Il Corso si svolgerà dal 29 settembre al 15 dicembre 2021 presso l’Edificio di Medicina e Chirurgia in Viale Europa 11, Brescia.
Il Corso ha una durata di 48 ore complessive e si svolgerà in 6 moduli di otto ore ciascuna, comprensive di attività didattica teorica e clinica (presentazione e discussione di casi clinici), relazioni su temi preordinati e tavole rotonde con dibattito tra esperti.

Per ognuno dei 6 moduli del corso verranno effettuate prove di verifica in itinere attraverso questionari di apprendimento.

Al termine del Corso verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di partecipazione a cura del Coordinatore.

È previsto l’accreditamento ECM.

Rimane inteso che qualora le condizioni di emergenza sanitaria legate alla diffusione del virus Covid-19 dovessero perdurare sino al periodo di attivazione del percorso formativo, ovvero in caso di ulteriori azioni di contrasto e contenimento della diffusione del virus, le modalità sopra elencate di svolgimento delle lezioni potrebbero subire ulteriori modifiche, mantenendo intatti gli obiettivi formativi generali.

FREQUENZA

Per il conseguimento dell’attestato del Corso di Perfezionamento è necessaria la partecipazione ad almeno il 90% delle lezioni.

SCHEDA DEL CORSO

Il numero massimo di posti disponibili per il Corso è di 100 unità, il numero minimo per l'attivazione del Corso è di 30 unità.

Coordinatrice del Corso: Prof.ssa Loredana Cena - Professoressa Associata di Psicologia Clinica, Università degli Studi di Brescia, Dipartimento Scienze Cliniche e Sperimentali, Sezione di Neuroscienze.

Consiglio Direttivo del Corso:
Prof.ssa Loredana Cena - Coordinatrice

Prof. Antonio Imbasciati - Emerito di Psicologia Clinica - Università degli Studi di Brescia
Prof. Gaetano Chirico - Direttore UTIN - Spedali Civili di Brescia.

Iscrizionile procedure telematiche per l’iscrizione saranno attive dalla data di pubblicazione del Bando sino alle ore 12.00 del 24 settembre 2021

Importo corso: 416,00 € (non sono previste riduzioni della contribuzione in funzione del valore isee)

Ultimo aggiornamento il: 22/07/2021