Progetti AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Mappamondo e mani

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ha iniziato ad operare nel gennaio del 2016 con l'ambizione di allineare l'Italia ai principali partner europei e internazionali nell'impegno per lo sviluppo. L'Agenzia è un modello impiegato in tutti i principali Paesi europei e deve rispondere all'esigenza di una cooperazione più professionale e innovativa, con il necessario grado di flessibilità degli strumenti in uno scenario che è in continuo mutamento.

Ha la sua sede centrale a Roma, una sede a Firenze e 20 sedi all'estero per il monitoraggio, l'implementazione e l'analisi sul terreno delle esigenze di sviluppo dei Paesi partner.

Il compito dell'Agenzia è quello di svolgere le attività di carattere tecnico-operativo connesse alle fasi di istruttoria, formulazione, finanziamento, gestione e controllo delle iniziative di cooperazione internazionale.

Programma "Partenariato per la conoscenza" (2019-2022)

Il programma Partenariato per la conoscenza - PFK è un'iniziativa di Cooperazione internazionale rivolta alla formazione superiore: la finalità è offrire opportunità decisive a ricercatori, funzionari pubblici, impenditori nel sociale e giovani leaders che sono impegnati nello sviluppo delle loro competenze professionali o accademiche, nel rafforzamento delle loro capacità, nell'ampliamento delle reti collaborative e intendono introdurre rilevanti cambiamenti nel contesto di origine e fare esperienza della cultura Italiana.

Finanziato negli anni 2019-2022 dall'Agenzia Italiana per la cooperazione e lo sviluppo in collaborazione con numerose università, il programma offre borse di studio per corsi di laurea magistrale e di Dottorato di ricerca nelle seguenti tematiche:

• Rural development and Spatial management
• Health, Water, Sanitation and Hygiene - W.A.S.H.
• Sustainable energy, Environment and Industrial innovation
• Cultural heritage and Sustainable tourism

L'Università degli studi di Brescia ha aderito alla gruppo tematico W.A.S.H. e ha selezionato due studenti per il corso di laurea magistrale in Civil and environmental engineering e quattro studenti per i corsi di Dottorato in Civil and Environmental Engineering, International Cooperation and Mathematics e in Technology for health.

Riferimenti e contatti

Prof. Roberto Ranzi - Delegato del Rettore per le Politiche di Internazionalizzazione e alla Cooperazione e Sviluppo
roberto.ranzi@unibs.it

Dr.ssa Adriana Bortolotti - Ammissione studenti internazionali
adriana,bortolotti@unibs.it

Ultimo aggiornamento il: 12/05/2021