Grande successo per UniBs all'Italian Concrete Conference 2024: premiati articoli e tesi di dottorato

Data news
gruppo di ricerca prof. plizzari

L'Università degli Studi di Brescia ha ottenuto importanti riconoscimenti all'ultima edizione dell'Italian Concrete Conference, tenutasi a Firenze dal 19 al 21 Giugno 2024. Durante l'evento, sono stati consegnati i premi per i migliori articoli della precedente edizione di Napoli (nel 2022) e per le migliori tesi di dottorato pubblicate negli ultimi due anni.

L'articolo “Influence of casting procedure on the orientation of the fibers in RC beams”, degli autori B. Leporace Guimil, A. Conforti, G. Plizzari, F. Sonzogni e C. Failla, ha vinto il premio per la sezione “Materiali e Tecnologie”. L'autore più giovane, il Dott. Bruno Leporace Guimil, con il dottorato conseguito all'Università degli Studi di Brescia, ha ricevuto anche la young membership dall'associazione internazionale Rilem.

foto gruppo

L'articolo “Multilevel design approach to 3D printed concrete elements”, degli autori L. Licciardello, E. Carleschi, S.A. Massari, A. Reggia, G. Metelli e G. Plizzari, ha ricevuto una menzione speciale nella sezione “Problematiche Progettuali e Costruttive”.

foto gruppo

Un altro riconoscimento è andato al Dott. Stefano Mantelli, anche lui dell'Università degli Studi di Brescia, per una delle due migliori tesi di dottorato in Ingegneria Civile e Architettura, dal titolo “Influence and on-site assessment of long-term prestressing losses on shear strength of bridge girders”.

L'ultima edizione dell'Italian Concrete Conference ha visto la partecipazione di oltre 220 persone e la presentazione di più di 120 memorie per discutere su temi di grande attualità nelle costruzioni, come i nuovi materiali e le nuove tecnologie per rendere le costruzioni sempre più sicure e, allo stesso tempo, sempre più sostenibili.

Ultimo aggiornamento il: 04/07/2024