Corso "Psicologia clinica perinatale" 2022

Prossimo incontro mercoledì 14 settembre dalle ore 9:00
Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali

Questa IX edizione del Corso di Perfezionamento post laurea in "Psicologia Clinica Perinatale" babycentered continua e sviluppa la prospettiva delle attività di formazione dell’ Osservatorio di Psicologia Clinica Perinatale, DSCS, Università degli Studi di Brescia, per la promozione della Salute e del Benessere nei primi mille giorni di vita del bambino in relazione alle vicissitudini dei suoi genitori.


Corso di formazione interdisciplinare rivolto agli operatori della perinatalità: psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, pediatri, neonatologi, neuropsichiatri infantili, ginecologi, ostetriche, puericultrici, infermieri, fisioterapisti, terapisti della neuro psicomotricità dell’età evolutiva, assistenti sociali, assistenti sanitari, educatori.


Psicologia Clinica Perinatale “babycentered” significa centrata sull’infante, sullo studio di come le vicende relazionali del periodo perinatale di un bambino (feto, neonato, primi anni di vita) con i suoi genitori e caregivers condizionino il suo futuro sviluppo neuropsichico, fino all’età adulta. Salute mentale babycentered significa mettere al posto centrale di una osservazione il bambino. In questa prospettiva consideriamo la perinatalità il periodo più significativo nell’esistenza di un bambino: nei suoi primi mille giorni di vita a partire dal concepimento si attivano infatti i primi processi del suo sviluppo neuropsichico, dai quali si svilupperà ogni sviluppo successivo del suo cervello e della sua mente.


Le Neuroscienze hanno dimostrato che il tipo di relazioni tra bambino e caregivers produce nel cervello quelle reti neurali la cui funzionalità caratterizzerà la qualità del suo sviluppo neuromentale: dalle relazioni viene a costruirsi il bodybrainmind individuale. Nella perinatalità vengono costruite le prime funzionalità di un cervello: è su questa base che ogni successiva esperienza potrà essere utilizzata per lo sviluppo di quella persona. Di qui l’attenzione a come l’organizzazione dei nostri servizi assistenziali e sociali possa provvedere alle difficoltà di molti genitori nel garantire ai loro bambini relazioni adeguate ad un buon sviluppo: per la prevenzione di future psicopatologie. Nei recenti mutamenti economico sociali e antropologico culturali, nuove strutture familiari, differenti modalità di assunzione del ruolo genitoriale, procreazione medicalmente assistita, prematuranza, esigenze lavorative e sociali ostacolano e limitano l’indispensabile presenza dei genitori in un adeguato accudimento e cura dei propri bambini, rendendo difficile il compito genitoriale per il buon sviluppo neuropsichico dei figli e la salute mentale delle nuove generazioni. Questa IX edizione del Corso continua nella esposizione progressiva delle tematiche relative alla prevenzione della salute mentale delle future generazioni: la trattazione dei precedenti argomenti è raccolta nei sette volumi di Psicologia Clinica Perinatale.

Per maggiori informazioni consultare la locandina allegata.

Ultimo aggiornamento il: 09/06/2022