Laboratori

Laboratorio La.C.I.S.

Laboratorio sulla Cittadinanza e Inclusione Sociale

Il Direttore del Laboratorio La.C.I.S. è il Prof. Antonello Calore.
Il gruppo di ricerca interdisciplinare La.C.I.S. si pone come obiettivo di indagare la dimensione del fenomeno giuridico nella dinamica conflittuale degli Stati democratici occidentali. Tra gli altri, un punto di osservazione privilegiato di tale dinamica è rappresentato dalla istituzione della ‘cittadinanza’ nella sua più ampia accezione sociale, politica e giuridica. La cittadinanza, come status per il godimento dei diritti (individuali, politici e sociali) e al contempo presupposto per la partecipazione alla comunità, si colloca nella intersezione tra Stato, cittadino e straniero (l’altro), assumendo, a seconda delle ideologie, funzione di inclusione o di esclusione. Si tratta di una posizione chiave, al centro di spinte eterogenee, che l’attuale crisi dello Stato-nazione rende critica fino a sollevare il dubbio se essa possa ancora essere concetto utile per la lettura della società. Nell’era della globalizzazione e dei nuovi nazionalismi, la cittadinanza non può, quindi, essere circoscritta al solo dettato formale della legge, ma va collegata al suo «contenuto effettivo»: i requisiti che legano un cittadino ad una determinata comunità. In questa ottica, l’analisi non può fare a meno di soffermarsi sul contesto storico-politico, facendo molta attenzione alle condizioni materiali e alle trasformazioni politiche che ne determinano il porsi in un determinato momento storico. Per favorire tale approccio investigativo, si rende necessario storicizzare la riflessione, contestualizzando i concetti del presente (law in context) e confrontando, in una logica di discontinuità, i diversi modelli di cittadinanza (‘cittadinanze’) del passato con il presente. L’intento ultimo del Laboratorio è di promuovere un confronto tra studiosi di diverse formazioni e con differenti specialismi per sviluppare un sapere critico finalizzato non tanto all’ingegneria sociale e di governo, quanto invece alla storicizzazione delle categorie concettuali in una dimensione ultranazionale del diritto. Obiettivi a breve e medio termine sono al momento stati individuati in iniziative seminariali con colleghi di Università nazionali e internazionali, aperte al Dipartimento, all’Ateneo e alla città di Brescia; presentazione di progetti culturali; lezioni interdisciplinari all’interno degli insegnamenti ufficiali dei Corsi di laurea triennali e quinquennali di Giurisprudenza; pubblicazioni di volumi collettanei sul tema.

Navigazione.
Ultimo aggiornamento il: 07/05/2021