Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

Preziosa acquisizione per la Biblioteca interfacoltà di Economia-Giurisprudenza

Oltre sessantunomila monografie, 466 periodici anteriori al 1906, molti pamphlets e atti governativi di primaria importanza per lo studio dell'espansione del commercio mondiale, dall'avvento della Rivoluzione industriale e, in generale, del capitalismo fino all’affermarsi delle società moderne.
Sono i contenuti di una delle più prestigiose collezioni elettroniche di carattere economico e giuridico, The Making of the Modern World, da alcuni giorni disponibile in testo integrale presso la Biblioteca Interfacoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia.
The Making of Modern World è un grande archivio contenente la versione interamente digitalizzata dei classici del pensiero economico, principalmente di area anglo-sassone, pubblicati dal 1450 al 1850. Esso è il risultato della unificazione di due celebri collezioni: la Goldsmiths' Library of Economic Literature della London University e la Kress Library of Business and Economics della Harvard University, riconosciute a livello mondiale quali primarie collezioni di libri rari relativi al pensiero economico classico.
L'archivio include edizioni delle opere più significative di economisti anglosassoni, che rappresentano il riferimento chiave della storia economica internazionale quali Adam Smith, David Ricardo, John Holroyd, ecc. e di pensatori e statisti quali John Locke, Jeremy Bentham, David Hume, Karl Marx, ecc.
The Making of Modern World costituisce altresì un prezioso strumento per la ricerca sui temi della schiavitù, del colonialismo e delle trasformazioni economiche e sociali dell'intera area atlantica.
Trentasei sono le pubblicazioni digitalizzate anteriori al 1500, 711 quelle tra il 1500 e il 1600.
Oltre alla copertura cronologica anche quella geografica è ampia: ad esempio comprende 1677 volumi in italiano, 600 in latino, 12800 in francese, 3805 in tedesco, 990 in olandese ecc.
Si tratta di un'opera unica che in Italia è disponibile unicamente, oltre che a Brescia, presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole. Gli utenti istituzionali (studenti, docenti, ricercatori, personale tecnico-amministrativo del’Università degli Studi di Brescia) possono accedervi anche a distanza, ovunque vi sia una postazione internet, inserendo le proprie credenziali, e ciò grazie al servizio Proxy recentemente implementato con la collaborazione dei Servizi per l'informatica Centrale di Ateneo.
Ai fini della ricerca i libri sono indicizzati per soggetto, filtrabili per data, lingua, editore, luogo di pubblicazione (vi sono 8 volumi stampati a Brescia) ecc.
E’ altresì possibile effettuare ricerche per parola negli oltre dodici milioni di pagine (digitando “Brixia” per esempio, o Brescia, si hanno rispettivamente 74 e 621 risultati).
L’acquisizione, frutto di una feconda collaborazione tra la biblioteca stessa e alcuni dipartimenti, arricchisce in modo determinante l'offerta complessiva delle biblioteche dell'Università degli Studi di Brescia, che consta ormai di molte decine di banche dati e di oltre venticinquemila periodici elettronici dei più importanti editori nazionali ed internazionali.

Lunedì, 13 Dicembre, 2010