Se sono in stato di gravidanza, come faccio a sospendere la mia formazione?

Inizialmente si comunica lo stato di gravidanza al Direttore della scuola che dovrà adibire la specializzanda a mansioni non pericolose per la salute della mamma e per quella del nascituro senza, al tempo stesso, pregiudicare la formazione.
Se ciò non è possibile, è necessario rivolgersi alla Direzione provinciale del Lavoro che, in base alla documentazione prodotta attestante la situazione, rilascia l’autorizzazione a sospendere l’attività di formazione prima del periodo di astensione obbligatoria.

Se viceversa si volesse usufruire della formula un mese prima e quattro dopo la data presunta del parto, nell’istanza alla Segreteria bisogna allegare: certificato di un ginecologo di una struttura pubblica che attesti, oltre allo stato di gravidanza, che non ci sono rischi di salute per la madre e per il nascituro al prosieguo dell’attività;- certificato del medico competente ai fini della prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro (rilasciata dal Direttore della scuola se l’attività non è soggetta ad obbligo di sorveglianza sanitaria).

>> torna alle FAQ per Medici specializzandi

 

Ultimo aggiornamento il: 27/05/2021