Obblighi formativi aggiuntivi (OFA) e corsi di recupero

Docente che parla con studente

Che cosa sono gli Obblighi formativi aggiuntivi (OFA)

Per essere ammessi ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico è prevista una prova di ammissione, orientativa o selettiva, per verificare che la preparazione iniziale nelle discipline di base sia adeguata a frequentare con successo il corso di studio prescelto.

Qualora vengano evidenziate delle lacune e non venga raggiunto il punteggio minimo previsto, allo studente sono assegnati obblighi formativi aggiuntivi (OFA), da recuperare durante il primo anno, attraverso la frequenza di attività supplementari, diverse a seconda dei corsi di studio.

I corsi di recupero possono prevedere obbligo di frequenza e, in alcuni casi, una verifica finale.

La mancata frequenza delle attività integrative o il mancato superamento della prova finale non consentono di assolvere gli OFA assegnati e comportano l'impossibilità di sostenere alcuni esami del primo anno di corso, fino al momento del recupero del debito formativo.

I corsi di recupero

I corsi di recupero, organizzati in parte in presenza e in parte online, come lezioni frontali o percorsi di auapprendimento con l'assistenza di tutor, possono prevedere obbligo di frequenza e, in alcuni casi, una verifica finale.

La mancata frequenza delle attività integrative o il mancato superamento della prova finale non consentono di assolvere gli OFA assegnati e comportano l'impossibilità di sostenere alcuni esami del primo anno di corso, fino al momento del recupero del debito formativo.

Nelle pagine dedicate sui siti dei singoli corsi di laurea sono riportate le modalità di recupero degli OFA.

Navigazione.
Ultimo aggiornamento il: 13/04/2021