Studenti extracomunitari residenti all'estero: corsi di laurea magistrale

Posti disponibili

L’Università degli studi di Brescia ammette gli studenti extracomunitari residenti all’estero ai corsi di laurea magistrale se sono previsti posti a loro riservati: è possibile verificare se per il corso scelto sono stati riservati posti sia sul sito del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Requisiti di ammissione: titolo di studio

L’ammissione a un Corso di laurea magistrale richiede il possesso della Laurea o del Diploma universitario di durata triennale ottenuti in Italia ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo per accedere al corso magistrale scelto.

Il titolo estero
- deve essere comparabile al Primo ciclo QF-EHEA / 6° livello EQF
- deve essere stato emesso da università o da istituti di istruzione superiore post-secondaria ufficialmente riconosciuti nel sistema educativo locale
- deve consentire, nel sistema di istruzione che lo ha rilasciato, il proseguimento degli studi universitari al livello successivo, comparabile al Secondo ciclo QF- EHEA / 7° livello EQF.

L’ammissione all’università viene concessa solo se la documentazione che attesta il possesso dei requisiti risulta valida, come previsto dalla normativa in vigore e dalle specifiche disposizioni del  Ministero dell’Università e della Ricerca. 

Requisiti curriculari e di personale preparazione

L'accesso ai corsi di laurea magistrale è subordinato al possesso di specifici requisiti curriculari e alla verifica di un'adeguata personale preparazione. Questi criteri vengono stabiliti annualmente per ciascun corso di studio e sono indicati nel Regolamento didattico consultabile nella pagina web dedicata al corso oppure nel bando di ammissione.

Per i corsi di laurea magistrale delle aree di Economia, Giurisprudenza e Ingegneria i candidati con titolo accademico conseguito all'estero devono presentare domanda di pre-valutazione dei requisiti curriculari e di personale preparazione utilizzando la procedura online PICA.

Prevedono invece un test selettivo di ammissione i corsi di laurea magistrale in

  • Economia sociale e delle imprese cooperative
  • Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate
  • Scienze infermieristiche e ostetriche

 

Requisiti di ammissione: conoscenza lingua Italiana e Inglese

La conoscenza della lingua Italiana è necessaria per i corsi di laurea magistrale erogati in lingua italiana: è richiesto un certificato di livello B2 o superiore emesso nell’ambito del sistema di qualità CLIQ. In caso non abbia ottenuto il certificato, lo studente deve sostenere con esito positivo una prova di lingua Italiana che si svolge ogni anno presso l’università.

Per tutti i corsi di laurea magistrale delle aree di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza è richiesta anche la conoscenza della lingua inglese almeno a livello B1 Cefr (Common european framework of reference for languages). Alcuni corsi di laurea magistrale accettano, in alternativa alla certificazione, il superamento di esami di lingua inglese durante il percorso universitario compiuto o lo svolgimento di tale percorso in lingua inglese. Indicazioni dettagliate in merito sono riportate nel Regolamento didattico dei singoli corsi di studio.

Documenti da presentare per l'immatricolazione

Al momento dell'immatricolazione, i candidati devono consegnare all'ufficio Ammissione studenti internazionali i seguenti documenti:

  1. Il diploma originale in lingua straniera di laurea o di istruzione post-secondaria e l'elenco degli esami sostenuti, con traduzione ufficiale in lingua Italiana o Inglese: gli interessati possono rivolgersi a traduttori locali e devono  richiedere alla Rappresentanza italiana competente per territorio la certificazione di conformità della traduzione.
     
  2. Il diploma originale e l'elenco degli esami sostenuti devono inoltre essere legalizzati dalle autorità del paese in cui sono stati rilasciati e corredati da Dichiarazione di valore da parte della Rappresentanza italiana competente per territorio.
     
  3. I programmi dettagliati degli esami sostenuti costituiscono un requisito preferenziale: devono avere il timbro dell'Università estera che li ha emessi ed essere tradotti in lingua Italiana o Inglese.
     
  4. Uno dei seguenti documenti (in alternativa):
    - passaporto con il Visto d’ingresso per studio universitario rilasciato dalle Rappresentanze italiane competenti per territorio
    - permesso di soggiorno per studio (università) rilasciato dalla Questura italiana competente
    - ricevuta emessa dall’Ufficio postale in Italia dopo la richiesta di appuntamento con la Questura per il rilascio del permesso di soggiorno.

Altri eventuali documenti  in lingua straniera (certificato di competenza linguistica) devono essere tradotti in lingua Italiana o Inglese.


In alternativa alla Legalizzazione e/o alla Dichiarazione di valore l'Università degli studi di Brescia accetta rispettivamente l'Attestato di verifica e l'Attestato di comparabilità emessi dal CIMEA.

Ultimo aggiornamento il: 29/04/2021