Portale di Ateneo - Unibs.it Portale di Ateneo - Unibs.it

PSDIMI

Piano Strategico 2018 - 2020

È con orgoglio che presento il Piano Strategico del Dipartimento per il prossimo triennio. Il primo “ufficiale”, sotto la spinta dell’ANVUR, il primo in Ateneo, a livello dipartimentale. La gestazione è stata lunga, costruttiva, molti gli interventi, le correzioni gli emendamenti, tutti fatti con lo spirito di chi vuole migliorare le funzionalità del Dipartimento.

Il DIMI è molto attivo, riconosciuto tale dal territorio; è ricco di competenze che ne conformano la caratteristica fondamentale: la trasversalità. Questa peculiarità che ci fa essere ai primi posti nella didattica (gli incrementi degli studenti negli ultimi anni sono notevolissimi, l’offerta formativa ampia e variegata) e nella terza missione (ottimi i numeri degli spin-off, dei brevetti, dell’attività commerciale), penalizza fisiologicamente la ricerca dove molti gruppi, pur volonterosi e meritori, non hanno la necessaria massa critica per creare sinergie. Ecco allora, per migliorare tale aspetto, la necessità di trasformare “la trasversalità” in caratteristica positiva anche sulla missione di ricerca, ricorrendo alla generazione di una “matrice della ricerca”, punto nodale del Piano, che permette ai diversi gruppi di crescere insieme su temi riconosciuti strategici.

E questa crescita congiunta risulta essere, alla fine, solo questione di organizzazione e identificazione di obiettivi comuni perché, comunque, a testimonianza dell’ottima propensione alla ricerca del Dipartimento vi è il numero degli abilitati (siamo fra i primi a livello di Ateneo) che, peraltro, personalmente, ritengo tutti indispensabili per l’evoluzione del DIMI e meritevoli di una progressione di carriera. Questo, non solo per un giusto riconoscimento dei meriti o di una premialità, ma a conferma del corretto investimento che il Dipartimento ha fatto (e continuerà a fare) sulle persone valide.

Molti punti del piano prevedono, in tutti gli aspetti (ricerca, didattica e terza missione), una stesura di linee guida che, anche a fronte di capillari interventi, dovranno possedere tre caratteristiche essenziali: nascere da una meticolosa discussione, crescere con condivisione e intervento di tutti, essere finalizzate a una crescita armonica ed equilibrata del DIMI.

Permettetemi di concludere queste brevi note con un ringraziamento a tutti i membri del Dipartimento per l’impegno profuso nella realizzazione di questo testo.

Prof. Rodolfo Faglia
Direttore del Dipartimento